Iscriviti

Honda Gold Wing F6C, la power cruiser a 6 cilindri

Debutta al Tokio Motor Show 2013 la Honda Gold Wing F6C, novità che rievoca forme e filosofia della Honda F6C Valkyrie di fine anni Novanta. La F6C vuole essere imponente in tutto, dalla cilindrata al rumore dello scarico

Moto
Pubblicato il 26 novembre 2013, alle ore 16:42

Mi piace
0
0
Honda Gold Wing F6C, la power cruiser a 6 cilindri
Pubblicità

Sfruttando la base tecnica della GL1800, la nuova Honda Gold Wing F6C ne rivoluziona look e carattere declinandoli secondo lo speciale concetto custom definito “power-cruiser”. Dalle forme quasi futuristiche, tradisce la sua indole da ‘muscle-bike’ già dall’emozionante rombo emesso dal doppio terminale di scarico. La linea ribassata, imponente e al tempo stesso filante, conferisce alla F6C un carattere forte e deciso, enfatizzato da fiancate che sottolineano la struttura energica del telaio a doppio trave in alluminio e delle testate del massiccio motore.

Il telaio e la tecnica

La Honda Gold Wing F6C sfrutta un telaio doppio trave in alluminio di ispirazione racing, all’interno del quale il motore è elemento stressato, contribuendo così alla rigidità dell’insieme. Rispetto agli altri modelli della serie Gold Wing (GL1800 ed F6B), la geometria di sterzo della Honda Gold Wing F6C è più “aperta”, da vera ‘power-cruiser’, con una manovrabilità necessaria a muovere i 341 kg della motocicletta con il pieno di benzina.

I nuovi cerchi sono in alluminio a 10 razze, l’anteriore è da 19” e monta uno pneumatico ribassato da 130/60-R19, mentre sul cerchio da 17” posteriore è montato uno pneumatico da 180/55-R17. Completamente nuovo l’impianto frenante con ABS a due canali di serie. All’anteriore i dischi flottanti da 310 mm sono morsi da pinze a 4 pistoncini, mentre al posteriore sul disco ventilato da 316 mm agisce una pinza a 3 pistoncini.

Ad impreziosire l’insieme estetico ci pensano i gruppi ottici Full-LED (luci di posizione, anabbaglianti, abbaglianti, stop e indicatori di direzione) e la strumentazione con display LCD ad illuminazione ‘negativa’. La F6C è disponibile in Italia nel solo colore Graphite Black.

Il motore e il cambio

Il motore a sei cilindri contrapposti da 1.832 cc con distribuzione monoalbero a 12 valvole della Honda Gold Wing F6C offre una corposa erogazione di coppia su tutto l’arco di giri. Alimentato a iniezione elettronica PGM-FI con doppi corpi farfallati Keihin da 40 mm, sfrutta un airbox da ben 6,6 litri di capacità. Le misure di alesaggio e corsa di 74 x 71 mm con un rapporto di compressione di 9,8:1 determinano il notevole valore di 167 Nm di coppia massima a 4.000 giri/min, con un picco di potenza di 116 CV a 5.500 giri/min.

Il cambio a 5 marce prevede l’ultimo rapporto overdrive, per trasferimenti rilassanti a velocità di crociera, con trasmissione finale a cardano. Per rendere la guida più confortevole è stato rivisto il rapporto di trazione della leva della frizione, con un carico inferiore ai 60N, in modo che il suo azionamento sia più fluido e leggero. Le emissioni inquinanti della Honda Gold Wing F6C, infine, sono al di sotto dei limiti imposti dalla normativa Euro3.

Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!