Iscriviti
scrivi

Sony vara la famiglia Xperia X con 3 smartphone e vari accessori smart

Alle prime ore del mattino, a WMC 2016 iniziato, è Sony a scendere in campo con diversi device appartenenti alla nuova famiglia Xperia X: troviamo l'Experia X, l'Experia X Performance e l'Experia XA, in tema di smartphone, e diverse altre novità come accessori

Pubblicità
Smartphone e Tablet
Pubblicato il 22 febbraio 2016, alle ore 23:10

Mi piace
0
Preferiti
0
Sony vara la famiglia Xperia X con 3 smartphone e vari accessori smart
Pubblicità
Interessi da seguire
  • correlati
  • commenti

All’apertura ufficiale del WMC 2016 di Barcellona, una delle prime aziende a presentare i suoi prodotti è stata la giapponese Sony che ha mostrato il futuro della famiglia Xperia, con diversi device brandizzati Sony “Xperia X”. Conosciamoli da vicino.

Gli smartphone che Sony ha presentato aprono una nuova categoria all’interno del già presente Brand Xperia: si tratta della serie X che comprerà, per ora, 3 esemplari. Parliamo dell’Xperia X, X Performance ed XA.

Design

Una prima differenza, tra i device in questione, è rappresentata dalle dimensioni della scocca (69,4 x 142,7 x 7,9 mm per l’Experia X, 144,8 x 71,1 x 7,6 mm per l’Experia X Performance, 143,6 x 66,8 x 7,9 mm per l’Xperia XA) e dal peso (rispettivamente 153, 164 e 137,4 grammi). Da segnalare, inoltre, che seppure tutti e 3 gli smartphone in oggetto hanno un frontale in vetro (alluminio ai lati), solo l’Experia XA può vantare una cornice zero (display Edge to Edge) ai lati.

Hardware e connettività

Dal punto di vista hardware, l’Experia X monta un processore esa-core Snapdragon 650 in tandem con 3 GB di RAM e 32/64 GB (a seconda che sia single o double SIM) di storage fisso mentre l’Experia X Performance include un più performance Snapdragon 820 assieme a 3 GB di RAM ed a 32 GB di storage, espandibile – però – tramite microSD di altri 200 GB. Lato logico, chiude l’Experia XA con più economico otto core MT6755 abbinato a 2 GB di RAM ed a 16 GB di storage espandibili via microSD di altri 200. Uguale è il comparto connettività per i 3 fratellini Xperia X: sono supportati, infatti, Wi-Fi a/b/g/n/ac, NFC, e Bluetooth 4.1.

Multimedia

A livello multimediale, l’Experia X e l’Esperia X Performance dispongono di un display (con vetro curvo) da 5 pollici Full HD TRILUMINOS con X-Reality mentre l’Experia XA si basa su un 5 pollici HD implementato, però, dalla tecnologia Mobile BRAVIA Engine 2 (già sperimentata sulle tv di casa). Anche per quel che concerne le fotocamere, la scelta è uguale per Experia X e X Performance: la fotocamera anteriore, con autofocus, arriva a 13 megapixel mentre la fotocamera posteriore si spinge a 23 megapixel, ha lo stabilizzatore software di immagine (SteadyShot), il processore Bionz, e l’autofocus predittivo “Spontaneous Capture”.
In pratica, scelto il soggetto, Bionz ne anticipa i movimenti e scatta la foto con  una messa a fuoco istantanea, eliminando l’effetto movimento e sfocatura e, nel contempo, restituendo al tutto un’aura di spontaneità.

Una via di mezzo, invece, è rappresentata dalle fotocamere dell’Experia XA: quella frontale, con autofocus e grandangolare, è da 8 megapixel mentre quella posteriore, con autofocus ibrido predittivo, arriva a 13 megapixel. Per quel che concerne l’audio, i primi due Experia X si affidano a degli Speaker stereo mentre l’Experia XA punta sulla tecnologia Clear Audio+.

Autonomia e sistema operativo

L’autonomia degli Experia è buona grazie all’adozione di Android Marshmallow 6.0 e di opportune ed ottimizzate batterie agli ioni di litio. Nell’Experia X troviamo una power unit da 2.620 mAh, con tecnologia pro autonomia “STAMINA Mode“, e Quick Charge mentre, nell’Experia X Performance la batteria sale a 2700 mAh e, invece, nell’Experia XA la sua capienza scende a 2.300 mAh e perde lo Stamina Mode (ma conserva la ricarica ultrarapida Quick Charge).

Accessori

Xperia Ear è una sorta di auricolare smart concepito per farci perdere l’ossessione di guardare il display dello smartphone. Abbinato agli Xperia X, si occupa di leggerci informazioni e notifiche a seconda della fascia oraria. E’ anche in grado di recepire i comandi vocali e di eseguire la dettatura dei messaggi. La connessione con gli smartphone, ovviamente, avviene col Bluetooth.

Sony-Xperia-Ear

Per i maniaci del lifelogging, Experia Eye è la soluzione ideale. Montata sulla t-shirt o sul manubrio di una bici, questa fotocamera indossabile, con grandangolo e lente sferica (a 360 gradi) è in grado di riprendere i vari attimi della nostra giornata e di scattare foto con riconoscimento automatico dei volti.

Xperia Projector è un proiettore in grado di riprodurre i contenuti dello smartphone anche su superfici chiare e di consentire all’utente di interagire – con gesti, tocchi e voce – con quanto proiettato sulla parete.

Chiude la carrellata del nuovo ecosistema Experia X, l’assistente domestico Xperia Agent che, come l’Amazon Echo, risponde a gesti e comandi vocali, fornisce informazioni, interagisce con gli elettrodomestici ed è anche in grado di proiettare alcuni contenuti tramite fotocamera e display integrati.

Disponibilità e prezzi

Sony ha comunicato che i device in questione saranno commercializzati a tarda estate e, per questo motivo, non è ancora noto il prezzo al quale verranno distribuiti. Gli accessori, utilizzabili con diversi device, dovrebbero arrivare prima. Che, quindi, l’atteso Xperia Z6 arrivi a Settembre in occasione dell’Ifa di Berlino 2016?

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Gran carrellata di novità per la giapponese Sony che, in patria, potrebbe fondersi con Toshiba e Fujitsu per creare un unico polo tecnologico nipponico. In occasione del WMC troviamo 3 smartphone con l'interessante tecnologia dell'autofocus predittivo che dovrebbe consentire foto sempre messe a fuoco. Carini, poi, sono gli accessori: in particolare l'auricolare smart, e l'assistente domestico con il quale interagire ed al quale delegare i compiti di gestione degli impegni e della casa IoT based. Peccato per il ritardi di commercializzazione del tutto: quando tutti questi device arriveranno sul mercato, non saranno più così "innovativi".

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!