Iscriviti

Sharp Aquos R: top gamma con Snapdragon 835, e postcamera da 22.6 mpx

Sharp, nota azienda giapponese di tecnologia, ha appena annunciato il suo primo top di gamma a montare lo Snapdragon 835: ecco lo Sharp Aquos R, con chassis in alluminio, display IGZO, e fotocamera principale da 22.6 megapixel.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 20 aprile 2017, alle ore 10:22

Mi piace
9
0
Sharp Aquos R: top gamma con Snapdragon 835, e postcamera da 22.6 mpx
Pubblicità

Sharp, azienda giapponese attiva nel settore dell’elettronica, ha annunciato lo Sharp Aquos R, il suo primo top di gamma telefonico a montare il nuovo processore Qualcomm Snapdragon 835, pur in una silhouette piuttosto tradizionale

Sharp Aquos R ha uno chassis in lega di alluminio (153x74x8,7 mm) che risulta immune a polvere ed acqua, grazie alla progettazione che ha portato in dote le certificazioni IPX5, IPX8, IP6X: il design è alquanto tradizionale, e le forme ben arrotondate, per un ottimo comfort in mano. 

Il comparto logico dello Sharp Aquos R propone il nuovo octa core a 64 bit della Qualcomm, lo Snapdragon 835, con clock massimo a 2.35 GHz, messo in tandem con una GPU Adreno 540: la RAM arriva a 4 GB (LPDDR4), mentre lo storage – espandibile rinunciando alla seconda SIM – arriva a 64 GB (UFS 2.1).

Sul versante multimediale, fa bella mostra di sé il display da 5.3 pollici con risoluzione QHD (2560×1440 pixel): si tratta di un pannello IGZO con supporto all’HDR 10, capace di offrire una densità di pixel estremamente elevata (554 PPI). La fotocamera anteriore arriva a 16 megapixel, e consente selfie di gruppo grazie al grandangolo a 90°: l’apertura del diaframma è fissata a f/2.0, mentre la lunghezza del focale si attesta sui 23 mm. Sul retro, invece, troviamo la fotocamera posteriore, da 22.6 megapixel, con Flash LED: la messa a fuoco si basa su una doppia tecnologia (autofocus, e rilevamento di fase), l’apertura del diaframma è a f/1.9, ed è presente anche uno stabilizzatore digitale per le immagini.

In ambito audio, è possibile avvalersi della Radio FM, del jack da 3.5 mm per le cuffie, e dell’altoparlante capace di erogare sonorità a 192 kHz/24 bit. Passando al set di connettività, lo Sharp Aquos R annovera un Dual Sim ibrido, un Wi-Fi a/b/g/n/ac (MIMO), un Bluetooth 5.0, un 4G/LTE (VoLTE, ma senza la frequenza 800 MHz), un chip NFC, ed un localizzatore GPS (A-GPS/Glonass). La porta microUSB Type-C permette una rapida ricarica (Quick Charge 3.0) della batteria non removibile, da 3160 mAh.

Il sistema operativo a bordo è l’Android Nougat 7.1, implementato con l’intelligenza artificiale EMOP, che – oltre a fornire notizie e indicazioni sul meteo – è capace di offrire suggerimenti in base al contesto della schermata, e di imparare le abitudini dell’utente, in virtù del suo machine learning. 

Cadenzata nelle tonalità nero e bianco, Sharp Aquos R esordirà nel mercato nipponico, ad un prezzo ancora imprecisato. 

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Trovo che sia davvero un peccato il non poter mai apprezzare in prima persona, in Occidente, uno smartphone della Sharp: in particolar modo la serie Aquos offre sempre prodotti di alta qualità realizzativa, con una particolare attenzione per i display (fatti in casa), e per le fotocamere. Purtroppo, anche ricorrendo all'importazione dai rivenditori internazionali, il 4G dello Sharp Aquos R non supporterebbe tutte le frequenze utilizzate dagli operatori italiani.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!