Iscriviti

Mini ipad 2, uscita rinviata per problemi col display Retina

Apple aveva inizialmente previsto il lancio del mini iPad 2 per la fine di quest’anno, ma sembra che l’uscita del dispositivo sia posticipata al primo trimestre del 2014 a causa di alcuni problemi di produzione del display Retina

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 15 luglio 2013, alle ore 23:08

Mi piace
0
0
Mini ipad 2, uscita rinviata per problemi col display Retina
Pubblicità

La presentazione del nuovo Mini ipad 2, la nuova versione del tablet Apple dotata del display Retina, prevista per ottobre 2013, potrebbe slittare ai primi mesi del 2014, con buona pace degli appassionati della Mela, che dovranno attendere qualche mese per avere il nuovo gioiello firmato Apple.

A rivelarlo è Ming-Chi Kuo di KGI Securities, che, in un’intervista ad AppleInsider, ha affermato di non credere che il cosiddetto Mini iPad 2 andrà in produzione prima di ottobre a causa di problemi di produzione legati al numero di pixel del display del dispositivo, che dovrebbe essere equipaggiato con uno schermo da 7.9 pollici: infatti, il numero di pixel non sarebbero sufficienti a qualificare il display come “Retina”.

Pare quindi che il Mini iPad 2 con display Retina potrebbe entrare in lavorazione tra gennaio e marzo 2014, con una produzione che andrebbe man mano aumentando fino al giorno del lancio. La risoluzione dello schermo dovrebbe essere di 2048×1536 pixel mentre la batteria dovrebbe aumentare di dimensioni, per supportare l’aumento del numero di elaborazioni grafiche da parte del processore.

Secondo Kuo, questi problemi potrebbero indurre Apple alla produzione di un Mini iPad più accessibile, al fine di aumentare le vendite in un periodo assai strategico come quello natalizio, e contrastare la concorrenza che produce tablet a basso costo.

Il colosso di Cupertino potrebbe adottare una serie di provvedimenti per la riduzione del costo di costruzione di un Mini iPad più economico, con un costo compreso tra i 150 e i 200 euro. Le proposte comprendono la rimozione della telecamera posteriore, la riduzione della memoria interna a 8 gigabyte, la semplificazione della produzione della scocca metallica, o l’utilizzo di un processo più avanzato per la costruzione del processore A5.

Per quanto riguarda l’ iPad full size da 9,7 pollici, Kuo si aspetta che Apple lanci un modello di quinta generazione con un telaio riprogettato. Si pensa che il touchscreen possa usare una tecnologia “thin-film, il che permetterà di ridurre il peso del dispositivo di almeno il 20%, con una cornice più sottile, sulla falsa riga dell’iPad mini.

Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!