Iscriviti

Galaxy Gear batte iWatch su tempo, autonomia e funzionalità

Galaxy Gear ha battuto nettamente sul tempo iWatch. Il primo è già uscito da un anno e si sta già migliorando, il secondo è ancora al palo.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 20 dicembre 2013, alle ore 12:11

Mi piace
0
0
Galaxy Gear batte iWatch su tempo, autonomia e funzionalità
Pubblicità

Questa volta Galaxy ha battuto nettamente Apple! Galaxy Gear è già uscito da un pezzo, iWatch è ancora al palo.

Galaxy Gear è uscito il 25 Settembre scorso e, nonostante le innumerevoli critiche dovute ad una batteria ritenuta insufficiente, ad un prezzo non proprio abbordabile (è uscito a 299 Euro), e a funzionalità sul web che sono state perfezionate solo da poco, ha raggiunto una distribuzione globale di più di 800.00 unità. E si registrano già i primi miglioramenti con la prima ROM personalizzata per il dispositivo indossabile, che permette di navigare sul Web dal polso e che sblocca altre funzionalità. La Rom (read only memory), per chi non lo sapesse, é una memoria scritta che si può solo leggere e rileggere ma non può essere riscritta. La Rom serve per un programma residente sulla scheda madre o su una scheda aggiuntiva per impostare l’hardware. Si tratta quindi di una funzione specifica per il Gear che serve per sbloccare una serie di limitazioni imposte dal produttore sudcoreano e consentirà, quindi di navigare su internet, eseguire applicazioni di terze parti, widget, sfondi e interfacce personalizzate come quella Nova Launcher. Abilita anche il tethering via Bluetooth ed è proprio questa funzione che permetterà la navigazione sul web.

Apple invece è ancora al palo. Il suo iWach sembra avere tempi di gestazione infiniti. Il portale cinese C Technology, non sempre affidabile sulle previsioni Apple fatte in questi mesi, ha, infatti, annunciato la prossima uscita del tanto atteso orologio intelligente targato Apple. Il dispositivo dovrebbe avere un sistema di ricarica wireless con la possibilità di ricaricare l’iWach da un metro di distanza dal dispositivo e quindi consentirebbe di usare l’apparecchio senza toglierlo dal polso. Nello stesso modo è si sarebbe deciso che le dimensioni della batteria dovrebbero essere di 1 mA, da molti ritenuta insufficiente visto che il predecessore Galaxy Gear con 315 mA ha ottenuto molte critiche per l’insufficiente autonomia. Le funzionalità dovrebbero essere: strumenti per organizzare gli appuntamenti quotidiani, un sistema di notifiche per le app e di una serie di sensori per la rilevazione dei dati biometrici dell’utente. Non ancora decise le dimensioni dello schermo: la Apple sembrerebbe orientata su 1,5-1,7 pollici a seconda della versione maschile o femminile. La data di lancio? Sembrerebbe il prossimo ottobre, ma in questa notizia troppi sembrano essere i verbi al condizionale.

Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!