Iscriviti

Blackberry rinuncia alla vendita e cambia Ceo

Blackberry cambia Ceo e riceve un miliardo di dollari di investimenti da altri investitori, ma il titolo crolla in borsa

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 5 novembre 2013, alle ore 16:46

Mi piace
0
0
Blackberry rinuncia alla vendita e cambia Ceo
Pubblicità

Dopo le tante voci circolate su una possibile cessione, il colosso della telefonia canadese Blackberry abbandona i piani di vendita e rilancia, cedendo un miliardo di dollari di titoli al suo maggior azionista Fairfax Financial Holdings e altri investitori istituzionali.

Blackberry, che aveva già raggiunto un accordo per la cessione da 4,7 miliardi di dollari proprio con Fairfax Financial, che però non è riuscita a raccogliere i fondi necessari per finanziare l’accordo, ha poi annunciato un cambio ai vertici della società. L’amministratore delegato Thorsten Heins lascia l’incarico, il suo posto sarà preso da John S. Chen, veterano dell’industria tecnologica, che avrà il ruolo di amministratore delegato a interim.

“Sono contento di entrare in una società con il potenziale di BlackBerry, un marchio icona. Ci sarà bisogno di tempo, disciplina e decisioni difficili per reclamare il nostro successo”, afferma John S. Chen, sottolineando che guiderà la svolta di BlackBerry e la trasformazione del suo modello di business a beneficio di clienti, azionisti e dipendenti.

“L’annuncio odierno è un voto significativo di fiducia in BlackBerry e nel suo futuro da parte di azionisti importanti di lungo termine”, afferma Barbara Stymiest, presidente del consiglio di amministrazione di BlackBerry.  “Il cda ha rivisto le alternative strategiche e concluso che questa è la migliore per BlackBerry. Il finanziamento offre un’iniezione di cash immediata a termini favorevoli, rafforzando la nostra posizione”.

Gli esperti però rimangono dubbiosi sul futuro della società, che da leader del mercato è ora relegata ai margini ed, inoltre, Wall Street boccia la decisione e i titoli Blackberry affondano nelle contrattazioni, arrivando a cedere oltre il 22% a 6,02 dollari per azione.

Altri video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!