Iscriviti

BlackBerry Aurora, smartphone Dual SIM Android senza tastiera fisica

Dopo il suo ritorno in pompa magna, al MWC 2017, col top di gamma BlackBerry KEYone, la casa canadese della mora annuncia un buon middle level per il mercato indonesiano, il BlackBerry Aurora, senza tastiera fisica, ma con Android e Dual SIM.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 9 marzo 2017, alle ore 17:33

Mi piace
12
0
BlackBerry Aurora, smartphone Dual SIM Android senza tastiera fisica
Pubblicità

BlackBerry è tornata in auge, affidando la produzione dei suoi device ad aziende locali, e passando ad Android, che ha preso il posto del suo sfortunato BlackBerry OS: in questo contesto, poco prima del MWC 2017, è stato presentato il top di gamma BlackBerry KEYone, con tastiera fisica, mentre – nelle scorse ore – è arrivato il middle level BlackBerry Aurora.

Quest’ultimo, pur avvalendosi della plastica quale materiale per lo chassis (152 x 76.8 x 8.55 mm, per 178 grammi), ha un design da mattonella molto elegante, il classico logo della mora sul retro, e la scritta Blackberry sulla lunetta inferiore frontale: anche il tasto “di convenienza”, sul lato, è di serie, e può essere programmato per gestire le chiamate, l’avvio dell’app fotografica, lanciare qualche applicazione, o effettuare screenshot al volo.

Al suo interno, troviamo un processore a quattro core della Qualcomm, lo Snapdragon 425, che – nella sua variante MSM8917 – è stato cloccato a 1,4 GHz, ed abbinato ad una GPU Adreno 308: la RAM ammonta a ben 4 GB, quanto top di gamma del 2016 del calibro del Galaxy S7, o dell’LG G6. Lo storage locale arriva a 32 GB, e può guadagnare ulteriori 256 GB massimi, grazie allo slot per le microSD.

La parte frontale del BlackBerry Aurora comprende una fotocamera per selfie e videocall, da 8 megapixel, ed un display IPS AMOLED da 5.5 pollici, con risoluzione HD (1280×720 pixel) e discreto livello di dettaglio (268 PPI): sul retro, invece, troviamo la fotocamera posteriore, da 13 megapixel, equipaggiata con autofocus, e Flash LED dual tone.

Il set di connettività del BlackBerry Aurora – primo Dual SIM dell’azienda – è completo, e prevede il Wi-Fi 802.11 b/g/n (con Wi-Fi Direct), il Bluetooth 4.1, ed il 4G/LTE. Il localizzatore è di tipo GPS/GLONASS, mentre la porticina microUSB 2.0 funge da scambio dati, e da canale per la ricarica della batteria, piuttosto capiente, da 3000 mAh. Il sistema operativo di bordo è Android Nougat 7.0.

BlackBerry Aurora, abitualmente realizzato dalla cinese TCL, essendo destinato al mercato indonesiano, si avvarrà di una joint venture con la locale BB Merah Putih: previsto nelle colorazioni oro, argento, e nero, dopo un periodo di pre-ordine (sino al 12 Marzo), sarà prezzato a circa 250 euro (cambio alla mano, pari a 3.499.000 di rupie indonesiane).

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - BlackBerry Aurora è un buon smartphone, concepito per offrire un'apprezzabile potenza senza alcun collo di bottiglia: la RAM, davvero ampia con i suoi 4 GB, permette di eseguire diverse applicazioni in tandem, senza problemi, mentre l'accoppiata processore+GPU si rivela discretamente risparmiosa. Questo, unito al display AMOLED, permette alla batteria - da 3000 mAh - di supportare BB Aurora sino alla fine del giorno, con uso medio. L'unica vera mancanza, forse, è quella del sensore biometrico: un vero smacco per un'azienda che ha fatto della sicurezza il suo vanto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!