Iscriviti

Apple lavora a display curvi per i prossimi iPhone

Secondo indiscrezioni riportate da Bloomberg, Apple si prepara a lanciare il prossimo autunno due nuovi iPhone con schermi curvi da 4,7 e 5,5 pollici di diagonale

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 11 novembre 2013, alle ore 19:25

Mi piace
0
Preferiti
0
Apple lavora a display curvi per i prossimi iPhone
Pubblicità
Interessi da seguire
  • correlati
  • commenti

Pochi giorni dopo l’uscita ufficiale di iPhone 5S e iPhone 5C, i nuovi smartphone Apple, si torna a parlare dei modelli futuri del Melafonino, che verranno presumibilmente lanciate tra un anno circa.

Ovviamente le indiscrezioni sono molteplici e spesso prive di fondamento, ma l’agenzia di stampa americana Bloomberg, che si può definire senza dubbio una fonte attendibile, ha rivelato che Apple starebbe lavorando alla realizzazione di due differenti iPhone dotati di display che avranno la particolarità di curvare sui bordi verso il basso e di dimensioni più grandi rispetto a quelle degli iPhone attuali, rispettivamente di 4,7 e 5,5 pollici.

E non è tutto, perché, stando sempre alle notizie riportate dal Bloomberg, i display non saranno solamente più grandi, ma saranno dotati di sensori di pressione, in grado di percepire la forza del tocco che daremo con le nostre dita. Questi sensori permetteranno agli sviluppatori di implementare nuove funzioni dinamiche nelle app, ad esempio i controlli analogici nei giochi.

Insomma, a poche settimane dalla presentazione del nuovo Samsung Galaxy Round, il primo smartphone con schermo curvo del colosso coreano e del nuovo G Flex di LG, anch’esso con display curvo, anche Apple segue le orme dei rivali accelerando lo sviluppo delle prossime generazioni di iPhone di dimensioni più grandi e dotati di  schermi curvilinei, una delle tendenze in ascesa fra le novità tecnologiche insieme a quella dei dispositivi indossabili.

Chissà se Steve Jobs, che ha lottato duramente negli anni passati per far sì che l’iPhone non diventasse soltanto uno “dei tanti” dispositivi sul mercato, sarebbe d’accordo con questa decisione.

Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!