Iscriviti

White-Desert, il luxury-camp costruito al Polo Sud

Sei cupole in fibra di vetro accolgono i turisti in Antartide, la terra più inospitale del pianeta. White-Desert è un luxury-camp ricco di ogni comfort. Escursioni nel ghiaccio e incontri con i pinguini imperatori fra le attività.

Lusso
Pubblicato il 28 febbraio 2017, alle ore 15:03

Mi piace
27
Preferiti
0
White-Desert, il luxury-camp costruito al Polo Sud
Pubblicità

Nella natura estrema dell’Antartide, circondato da ghiaccio e pinguini, esiste un resort di lusso a pochi km dal Polo sud. Viaggiare in queste terre è estremamente arduo, i turisti vi si avvicinano solamente con le navi da crociera.

Il numero massimo di partecipanti provenienti da tutto il mondo è di 12. White-Desert è un luxury-camp, proprietà della coppia Patrick e Robyn Woodhead, costituito da 6 cupole in fibra di vetro che ospitano stanze per gli ospiti con bagno privato, sala da pranzo con un tavolo rotondo in quercia circondato da sedie in pelliccia, salotto, sauna: un sistema satellitare permette la connessione a internet. I pasti sono rigorosamente gourmet, cucinati dalla chef Justine Lindsay.

Di recente una ristrutturazione in onore del suo 10 °anniversario l’ha resa ancora più esclusiva. La struttura si trova su una striscia di terra tra un lago ghiacciato e delle maestose pareti di ghiaccio, raggiungibile con un volo di 5 ore e mezza da Cape Town. Un soggiorno di 8 notti, incluso il volo da Cape Town, costa 72mila $ a persona, il principe Harry e i reali giordani sono stati fra gli ospiti del resort.

White-Desert è stata costruita nel rispetto del Trattato Antartico che definisce le regole da seguire per il turismo ambientale in Antartide: la struttura è ecosostenbile, l’energia viene incamerata dai pannelli solari, i rifiuti vengono smaltiti in Sud Africa dall’azienda “CarbonNeutral”.

I turisti possono percepirsi come veri esploratori, immersi nella natura incontaminata, in un luogo sperduto. Patrick Woodhead , il creatore, desiderava creare un posto surreale, eccitante, unico, capace di offrire tutte le comodità, esclusivo, per pochi intimi, immersi nella natura e i suoi ritmi.

Vengono proposte numerose attività ai villeggianti: arrampicate sulla roccia o ghiaccio, discese snowkite, escursioni nei tunnel di ghiaccio, incontri con la colonia di pinguini imperatori che conta 6mila elementi. I turisti, per raggiungere i posti interni più remoti, si spostano a bordo di speciali veicoli 4×4 equipaggiati con GPS.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Chiara Lanzini - Un'esperienza unica, esclusiva, che possono permettersi in pochi. Indimenticabile immersione nel deserto antartico, nella natura ancora incontaminata: esploratori fasulli immersi nel lusso. Chissà cosa ne direbbe Amundsen, che condusse la prima spedizione al polo sud, dei ricconi circondati dai comfort in quelle terre inospitali. Scorgere i pinguini imperatori da vicino, nella loro quotidianità, credo sia l'esperienza più interessante. I veri abitante dell'Antartide saranno infastiditi dalla presenza dei signori danarosi venuti da lontano? Per fortuna il loro soggiorno dura solamente otto giorni.

Lascia un tuo commento
Commenti
Chiara Tiozzo

09 marzo 2017 - 13:58:10

Assolutamente unico!

0
Rispondi