Iscriviti
scrivi

La ragazza del treno: recensione del libro

Il libro "La ragazza del treno" narra le vicende di una ragazza, di nome Rachel, che dal finestrino del treno ogni giorno recandosi al lavoro osserva l'ambiente che la circonda ma un giorno qualcosa, anzi qualcuno attira la sua attenzione.

Libri
Pubblicato il 1 aprile 2017, alle ore 14:15

Mi piace
14
Preferiti
0
La ragazza del treno: recensione del libro
Pubblicità

La ragazza del treno“, libro che narra la storia di una ragazza qualunque che ogni giorno si reca al lavoro con il treno e osserva il mondo che la circonda da un finestrino di esso.

La ragazza si chiama Rachel, è un alcolizzata e da poco è stata lasciata dal marito, adesso vive con un’amica di nome Cathy e lavora presso uno studio pubblicitario a Londra, sembra una ragazza come le altre ma nasconde un segreto che solo alla fine del libro si scoprirà quale.

Ogni giorno dal finestrino vede una coppia di ragazzi felici, che ovviamente non conosce ma che per qualche strano motivo lei pensa di conoscere, infatti inventa dei nomi Jess e Jason, ma un giorno si accorge che qualcosa è cambiato e decide di scoprire in tutti i modi cos’è successo a quella coppia che fino al giorno prima sembrava felice.

Oltre a Rachel, ci sono altri due personaggi, una è Megan, la ragazza che Rachel vede dal treno ma che per lei si chiama Jess e l’altra si chiama Anna, la nuova moglie del ex marito di Rachel. Apparentemente le tre vite delle ragazze sembrano distanti tra loro, quasi non si toccano ma per una ragione che nel corso della storia si scoprirà le vite delle tre si intrecceranno in un tragico epilogo finale.

Un giorno andando al lavoro scopre che Megan è scomparsa e quindi decide di mettersi all’opera per scoprire cos’è successo e mentre cerca di ricordare quella sera che lei aveva visto la ragazza, si spaventa per quello che ricorda visto che era completamente ubriaca.

Megan scompare, è ragazza un pò sregolata con un passato strano, pieno di segreti e di fatti non ben chiari. Anna, invece, è la moglie del ex marito di Rachel e conoscente di Megan, felice della sua vita coniugale e del fatto di essere mamma ma non sa ancora che la sua vita così perfetta sta per cambiare.

Un libro che lascia il lettore attaccato alle sue pagine, ignaro di quello che succederà e al perchè ci sono tre protagoniste e quale legame hanno queste tre donne fra di loro. Questo libro non è diviso per capitoli numerati ma per storie di vita, racconta la vita di tre donne diverse tra loro ma qualcosa in comune che loro ancora non sanno.

Le parole usate dalla scrittrice ti permettono di entrare nella storia, di capire le dinamiche di essa senza annoiarti, è un genere di libro diverso dal solito libro giallo perchè al suo interno ci sono più generi, si va dal thriller, al genere romantico un pò spinto, all’indagine a tutto campo come se fossimo in un libro di Sherlock Holmes. E’ un libro che cattura il lettore!

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Thaira Momesso - Questo libro è stata una vera scoperta, all'inizio non mi aveva preso tanto perchè non riuscivo a capire bene le dinamiche che aveva utilizzato la scrittrice per la storia ma una volta capito come si svolgeva il tutto, in pochissimi giorni l'ho letto. Una storia davvero coinvolgente e che ti mette anche nella condizione di scopire chi è colpevole della storia.

Lascia un tuo commento
Commenti
Maria Luisa Celotto

19 aprile 2017 - 21:26:38

Anch'io l'ho letto ma la prosa non è stata particolarmente accattivante. Mi ha un pò delusa.

0
Rispondi
Thaira Momesso

11 aprile 2017 - 22:09:55

Ti dico io l'ho letto dopo aver visto il trailer del film al cinema =)

0
Rispondi
Thaira Momesso

11 aprile 2017 - 17:27:34

Sono d'accordo con te, Valentina, anch'io all'inizio ho fatto un pò fatica ad andare avanti nella lettura ma poi mi è piaciuto.

0
Rispondi
Valentina Cristalli

11 aprile 2017 - 21:56:11

Chissà, forse non era il momento giusto per leggerlo probabilmente. Spero di riuscire a finirlo la prossima volta! :)

0
Gabriella Bizjak

02 aprile 2017 - 20:13:13

libro avvincente anche se all'inizio forse non si capiva bene ........ poi la storia diventa avvincente mi è piaciuto molto

0
Rispondi
Thaira Momesso

02 aprile 2017 - 20:16:16

Sono d'accordo con te...

0
Valentina Cristalli

11 aprile 2017 - 17:11:50

Io ho iniziato a leggerlo ma non mi ha coinvolto e l'ho lasciato. Spero di riprenderlo al più presto!

0