Iscriviti
scrivi

Il 7 febbraio è in uscita "Cliente abituale" di Ken Liu

Il libro "Cliente abituale", nell'apparente impostazione da romanzo investigativo classico, concede rivelazioni, inventive tecnologiche, estremamente sorprendenti e sconvolgenti. Ken Liu regala a tutti gli appassionati di fantascienza una nuova opera da non perdere.

Libri
Pubblicato il 5 febbraio 2017, alle ore 22:21

Mi piace
28
Preferiti
0
Il 7 febbraio è in uscita "Cliente abituale" di Ken Liu
Pubblicità
  • correlati
  • commenti

“Cliente abituale” è un romanzo breve di fantascienza. 

L’Osservatore, così viene chiamato, è un killer di escort d’alto bordo, per ogni assassinio compiuto lo attendono notevoli compensi. I lauti guadagni ricavati non sono la vera motivazione che lo portano ad uccidere. 

Un’investigatrice privata di nome Ruth si trova ad indagare sull’omicidio di una prostituta. Un caso di routine per la polizia, sul quale non intende assolutamente sprecare troppe energie. Ruth, come tutti gli altri poliziotti, ha un impianto celebrale che le permette di controllare le proprie emozioni.

Nel corso del tempo, questa peculiarità ha assunto per la donna i connotati di una droga, utilizzando l’impianto per occultare dalla propria memoria gli orrori che ha vissuto in passato.“Cliente abituale” è una storia di indagine dalle caratteristiche classiche che, grazie alle inventive tecnologiche, inusuali dell’autore, riesce a sorprendere, catturare, il lettore fino all’ultima pagina.

Ken Liu è nato in Cina nel 1976 ed è emigrato con la sua famiglia negli Stati Uniti quando aveva 11 anni. Autore prolifico, eccellente traduttore di opere cinesi in inglese, avvocato e programmatore. Vincitore del premio Nebula, Hugo e World Fantasy, ha pubblicato su Fantasy & Science Fiction, Asimov, Analog, Clarkesworld, Lightspeed, Strange Horizons e numerose altre riviste.

Il suo romanzo d’esordio, “The Grace of Kings”, primo di una serie epica, è stato pubblicato dalla Saga Press – un’etichetta della Simon & Schuster dedicata al genere – nell’aprile del 2015. Tra i suoi racconti editi in italia “Il serraglio di carta” (“Robot”), “Mono No Aware” (“Future Fiction”) e “L’aria non appartiene a nessuno“. Liu vive con la famiglia vicino a Boston, nel Massachusetts.

Considerato da molti come “mago della short Fiction“, Ken Liu predilige la forma breve sul romanzo ed attinge spesso per le sue storie alla tradizione cinese intessendola con elementi fantastici o fantascientifici.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Chiara Lanzini - Ken Liu è ormai la nuova stella della fantascienza mondiale. Le sue opere sono regolarmente in finale nei principali premi di fantascienza e fantasy, e spesso risultano essere vincitrici. Ken Liu realizza la vera Speculative Fiction, raccontando la razza umana e le sue modificazioni nell'era ipertecnologica che già in parte viviamo. L''essere umano e le relazioni interpersonali sono al centro dell'interesse dello scrittore, in modo tipicamente orientale illustra che nessuna tecnologia può prescindere dall'intima essenza dell'uomo e alcun sistema virtuale può prendere il posto della realtà. Un monito contro la disumanizzazione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!