Iscriviti

Montblanc lancia Summit, primo smartwach di lusso, con Android Wear 2.0

La tedesca Montblanc, specialista in prodotti di lusso, ha annunciato il suo primo smartwach, il Montblanc Summit, animato da Android Wear 2.0, e cadenzato in oltre 30 combinazioni possibili.

Hi-Tech
Pubblicato il 17 marzo 2017, alle ore 18:41

Mi piace
20
0
Montblanc lancia Summit, primo smartwach di lusso, con Android Wear 2.0
Pubblicità

Montblanc è un famoso ed antico brand tedesco, specializzato in prodotti di lusso quali pelletteria, gioielleria, strumenti di scrittura, ed orologi. Di recente, proseguendo il suo processo di apertura alle nuove tecnologie, ha annunciato il suo primo smartwatch di lusso, Summit, animato da Android Wear 2.0.

L’orologio in questione, dal punto di vista estetico, ricorda gli orologi della serie Montblanc 1858, con le watchface ispirate ai modelli di maggior successo, ed a qualche cronografo più attuale e sportivo. La scocca, certificata IP68 contro acqua e polvere, è realizzata in acciaio inox o titanio satinato, ed è stata cadenzata nelle combinazioni cromatiche acciaio, nero, e acciaio/nero: ha uno spessore di spessore di 12,5 millimetri, ed un diametro di 46 millimetri, idoneo a ospitare, sotto un vetro zaffiro bombato, un display AMOLED circolare da 1,39 pollici, con risoluzione 400 x 400 pixel.

I cinturini, di 8 tipi, sono realizzati in gomma, pelle di coccodrillo, e pelle classica: considerando le watchface presenti, e le combinazioni di materiale e colore della cassa, è possibile ottenere più di 30 combinazioni stilistiche differenti

La dotazione delle connettività, del Montblanc Summit, prevede il Wi-Fi ed il Bluetooth 4.1, ma non il 4G che, pur donando una maggiore autonomia operativa all’orologio (per le telefonate), avrebbe messo a dura prova la batteria, da 300 mAh, la cui autonomia – con una carica di 4 ore – arriva a 1 giorno di uso intenso. Manca l’NFC, visto che Android Pay non è presente in Italia, ed anche il GPS: in compenso, gli sportivi potranno contare sul sensore cardiaco ottico, e sull’app Runtastic concessa in versione premium per 3 mesi

Molto utile si rivelerà, lato software, la scelta del sistema operativo Android Wear 2.0, grazie al quale Summit sarà uno dei primi smartwatch a poter contare sul maggiordomo virtuale googleiano Assistant che – attivato con una pressione sulla rotellina laterale – permetterà di interagire con le app Uber e Foursquare, supporterà la dettatura (via microfono) di appunti, note e appuntamenti, oltre a eseguire ricerche in internet, e supportare le notifiche da smartphone. 

Montblanc Summit esordirà a Maggio, a partire dai mercati USA e UK, con prezzi calibrati sulla variante scelta. Il modello in acciaio inox costa 890 dollari, se ci si sofferma al cinturino in pelle, mentre si arriva a 980 dollari optando per la pelle di coccodrillo. Il massimo, poi, si arriva con la versione in titanio, che verrà prezzata a 1070 dollari

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Gli orologi Summit della Montblanc, dedicati agli uomini d'affari che non vogliono dover scegliere tra modernità ed eleganza, sono indubbiamente belli: la scelta dei materiali, e la cura costruttiva artigianale, parlano chiaro. Tuttavia, alcune scelte tecniche lasciano perplessi, anche se giustificate con il bisogno di dare molta autonomia allo smartwatch: 1 giorno di uso, in tal senso, può definirsi un traguardo soddisfacente? Posto che, per raggiungerlo, si è dovuto rinunciare a diverse, varie, comodità? Altra questione: val bene spendere quasi 1000 dollari per un device che, tecnologicamente parlando, sarà obsoleto nel giro di un anno?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!