Iscriviti
scrivi

Soul Knight, sparatutto fremium con elementi roguelike, e pixel art

La grafica pixellata sembra conoscere una seconda giovinezza nei giochi per device mobili basati su Android. A questa scuola di design risponde anche "Soul Knight", uno sparatutto freemium, con elementi roguelike, e diverse chicche divertenti.

Games
Pubblicato il 18 gennaio 2017, alle ore 17:40

Mi piace
5
Preferiti
0
Soul Knight, sparatutto fremium con elementi roguelike, e pixel art
Pubblicità
Interessi da seguire
  • correlati
  • commenti

Nel settore dell’intrattenimento videoludico, una categoria che riscuote molto successo è quella dei titoli ispirati al celebre “Dungeons & Dragons” (mitico gioco di ruolo creato verso la metà degli anni ’70). Tra questi, in ambito mobile, molto ben fatto risulta “Soul Knight”, uno sparatutto – con elementi roguelike – davvero molto divertente e frenetico.

“Soul Knight” è stato realizzato in pixel art, con riprese dall’alto, dalla software house ChillyRoom, grazie al motore grafico Unity: ufficialmente non è ancora pubblicato, ma può già essere scaricato, dal Play Store di Android, anche se il suo uso potrebbe portare a qualche instabilità, e chiusura improvvisa. 

Il gioco, in sé, parla di una pietra magica che manteneva l’equilibrio in un mondo parallelo. Peccato che, ad un certo punto, tale pietra sia stata rubata da alieni, sovente coperti da armature, ma quasi sempre molto tecnologici, che proprio non ci pensano a restituire il maltolto. Il giocatore dovrà impersonare il cavaliere di turno, e procedere alla ricerca della pietra.

Nel farlo, dovrà aggirarsi tra sotterranei (dungeon), ogni volta diversi, e generati sul momento, in modo da impedire al giocatore di muoversi in ambienti a lui troppo noti: in ognuno degli scenari proposti, potrà aprire degli scrigni, al cui interno saranno contenute boccette rigeneranti, monete, ed armi (120 in totale). Le monete potranno essere utilizzate per ampliare le proprie capacità, ma anche per impersonare personaggi un po’ più potenti del cavaliere (es. l’alchimista, il ninja che lancia bombe di gas velenoso, il mago che può controllare le saette, e via discorrendo).

Ovviamente, è anche possibile “comprare” queste abilità, e chi le ha in dote, tramite un meccanismo di acquisti in-app: il gioco, fondamentalmente, è gratuito, e permette di ottenere gli stessi risultati avanzando negli scenari, o anche partecipando a dei mini-giochi (es. la slot machine). 

Non tutto filerà liscio. I nemici, di sotterraneo in sotterraneo, certo non mancano: il nostro avatar dovrà essere bravo nel nascondersi dietro gli ostacoli, nello sparare al momento opportuno, e nello scansare le pallottole avversarie. In compenso, ChillyRoom ha messo a disposizione dei giocatori un sistema di mira automatizzata, che richiederà solo di premere il pulsante di sparo, e sarà possibile avvalersi, in forma attiva, dei PNG, ovvero dei personaggi non giocabili, che solitamente sono di corredo in un roguelike, e con i quali si interagisce ben poco. 

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Di questo gioco mi sono piaciute tante cose: in primis, la grafica molto retro, e davvero tanto pixellata, come nei giochi di una volta. Le musichette sono carine, ed ho trovato molto utile, se non proprio essenziale, il meccanismo della mira automatizzata: potrà sembrar poco ma, nel gameplay, questo espediente è molto di aiuto, perché il giocatore può concentrarsi solo sul movimento, e sullo sparare, senza dover introdurre la variabile del mirare. Diciamo che, facendo un parallelismo con le auto, è un po' come il cambio automatico. Per il resto, forse l'unico difetto che ho trovato - a parte qualche blocco da mettere in conto visto lo stato dei lavori del prodotto - è stato quello del ritmo, davvero troppo frenetico. Ma, per qualcuno, quest'ultimo aspetto potrebbe anche essere un pregio, no?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!