Iscriviti
scrivi

Postknight, casual game per Android e iOS con grafica "ispirata"

La gaming house Kurechii ha, da poco, reso disponibile - gratuitamente - il casual game - con elementi GDR - Postknight in cui si dovrà aiutare un piccolo postino nel recapitare missive in un regno irto di pericoli. Per Android e iOS.

Games
Pubblicato il 14 febbraio 2017, alle ore 15:24

Mi piace
7
Preferiti
0
Postknight, casual game per Android e iOS con grafica "ispirata"
Pubblicità
Interessi da seguire
  • correlati
  • commenti

Tra le più interessanti gaming house del momento, una menzione particolare va alla giovane Kurechii, che ha già nel suo bouquet diversi titoli per Android, iOS, Kindle, Nook, e web browser (basati su Flash): in genere, si tratta di varie tipologie di gioco, quasi sempre unite da una grafica molto allegra, e spensierata. Come nel caso di “Postknight”, un casual game davvero aggraziato e coinvolgente.

Postknight è un gioco gratuito, e senza acquisti in-app, che si mantiene grazie ad occasionali, ma mai invasive, schermate pubblicitarie: dal punto di vista delle categorie, potrebbe essere definito un casual game con contaminazioni da “GDR” (giochi di ruolo). 

Una volta installato, nella versione disponibile per Android, o iOS, si “reciterà” la parte di un portalettere che dovrà consegnare delle missive, muovendosi nei vari scenari del regno di Kurestal, in lungo e in largo cosparso di boschi colmi di pericoli. Il nostro piccolo eroe, nel superare i livelli, guadagnerà punti che gli permetteranno sia di crescere come facoltà insite (velocità, forza, agilità, astuzia, intelligenza), che come armamentario (armi, scudi, e corazze): questo gli permetterà di evolversi, per affrontare al meglio pericoli ed occasionali nemici (lupi ed arcieri) incontrati lungo il cammino.

Anche grazie all’aiuto dei personaggi non protagonisti, con i quali sarà possibile attivare delle conversazioni chiarificatrici, dalle quali apprendere la sostanza della missione, o quest, da affrontare (in genere consegnare missive ai villaggi per avvertirli di qualche pericolo). 

Analizzando Postknight, spiccano immediatamente le ambientazioni, grazie ad una grafica soavemente colorata, quasi a ricordare i libri di illustrazioni per bambini di un tempo: l’elemento della profondità è presente, senza che si debba puntare troppo sull’elemento 3D, quasi assente negli scenari, nei personaggi, e nelle azioni, al limite del 2D in Material Design.

Il gameplay presenta il classico climax con difficoltà crescente, e controlli molto semplici: il personaggio si muove autonomamente, ed il compito dell’utente sarà solo quello di utilizzare spadino e scudo alla bisogna. Da segnalare, infine, che il personaggio “vive di vita propria” in quanto, anche a gioco spento, si occuperà di effettuare consegne e di raccogliere ricompense per la sua evoluzione. 

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - La prima cosa che mi ha colpito di "Postknight" è, come si sarà già capito, la grafica: ho già visto, in passato, giochi assai ben disegnati ma, in questo caso, si tratta di una colorazione, e di una soavità nei tratti, che ricorda proprio i libri illustrati destinati ai bambini. Questo non vuol dire che Postknight sia un gioco indicato solo per i piccini: il meccanismo per potenziare il personaggio è decisamente "maturo" e sufficientemente elaborato, ed il climax della difficoltà è tale da poter regalare ore di divertimento spensierato anche ai più grandi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!