Iscriviti

A Boy and His Blob, plaform 2D con rompicapi, da NES arriva su Android

Metti insieme un alieno mutaforma simpatico e gelatinoso, un bambino gracile ma di buoni ideali, un pianeta colorato da sottrarre alle grinfie di un cattivo imperatore. Mescola con rompicapi, ed otterrai "A Boy and His Blob", ora per Android!

Games
Pubblicato il 7 febbraio 2017, alle ore 13:20

Mi piace
10
Preferiti
0
A Boy and His Blob, plaform 2D con rompicapi, da NES arriva su Android
Pubblicità

“A Boy and His Blob: Trouble on Blobolonia” è un videogame sviluppato da David Crane, nel 1989, per NES: all’epoca non risultò un titolo memorabile ma, già dalla sua conversione per Wii, fatta nel 2009 ad opera della WayForward Technologies, vi è stato un grande consenso della critica. Ora tocca alla Majesco Entertainment portare “A Boy and His Blob” sugli smartphone Android!

“A Boy and His Blog”, giunto un annetto fa anche su PC, PlayStation 4, PS Vita, e Xbox One, grazie all’impegno della Abstraction Games, è – anche nella sua versione per smartphone – un platform 2D con una trama ben definita, fondali disegnati a mano, e personaggi la cui grafica ricorda vagamente quella del cartone di Hanna e Barbera “Gli Erculoidi”, in onda negli States verso la fine degli anni ’60.

Bando alle divagazioni, la storia del videogame vede protagonista il pianeta Blobolonia minacciato da un malvagio imperatore. Per salvarlo, un simpatico blob mutaforma dal colore bianco, Bloobert, si precipita sulla Terra e chiede l’aiuto di un ragazzino, che verrà impersonato dall’utente/giocatore.

Questi, giunto sul mondo alieno, dovrà attraversare diversi livelli, affrontare pericoli, e risolvere enigmi rompicapo: dalla sua avrà poche abilità, acciocché il personaggio sà solo saltare, camminare, spostare qualche masso. Però, lanciando dei fagioli gelatinosi al suo amico alieno, potrà trasformarlo in quasi ogni cosa (cannone, robot, paracadute, trampolino, etc) pur di superare le difficoltà incontrate, e liberare Blobolonia. 

La giocabilità del titolo è molto buona, visto che i comandi sono stati ben adattati all’uso sugli schermi touch, e l’impegno – di livello in livello – è strutturato in modo intelligente, e con un climax di difficoltà crescente: individuando, poi, tutti gli oggetti collezionabili, ed impegnandosi a battere in modo efficiente i boss di transizione da un livello all’altro, si può godere di un divertimento piuttosto prolungato.

“A Boy and His Blob” non è ancora stato rilasciato in forma stabile e, quindi, potrebbe essere soggetto a bug e riavvii. Tuttavia, è già acquistabile, nella forma che prevede un acquisto una tantum (esente da successivi investimenti in-app), a 5.49 euro

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Osservando i trailer diffusi in Rete dalla stessa società sviluppatrice, ed i video caricati dai fortunati utenti che hanno potuto giocarvi, è facile comprendere come "A Boy and His Blob" sia un successo sin dalla sua edizione sulla Wii: il meccanismo plaform, con scenari colorati e personaggi cartooneschi, può piacere ai bambini, mentre l'elemento rompicapo - ed i confronti di fine livello - possono intrigare i più grandicelli. La giocabilità sembra buona, e l'espediente narrativo-ludico dell'alieno mutaforma è geniale: tuttavia, 5.49 euro, seppur una tantum, appaiono un investimento non da poco. Per quanto, di certo, ben giustificato dalla qualità del prodotto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!