Iscriviti

F1: FIA boccia le sospensioni Mercedes, inizia la sfida Ferrari

La Federazione Internazionale dell'Automobile boccia le sospensioni delle Mercedes e Red Bull dopo la richiesta di verifica da parte della Ferrari. Le vetture non sono ancore scese in pista, ma il mondiale 2017 è già iniziato

Formula 1
Pubblicato il 5 gennaio 2017, alle ore 16:41

Mi piace
3
0
F1: FIA boccia le sospensioni Mercedes, inizia la sfida Ferrari
Pubblicità

Il campionato mondiale 2017 di Formula 1 si può dire iniziato. Non si sente ancora il rombo dei motori in pista, ma i colpi delle decisioni della FIA si fanno sentire molto bene. La Fédération Internationale de l’Automobile boccia le sospensioni utilizzate da Mercedes e Red Bull nel 2016 e pronte per il 2017.

La richiesta di verifica delle sospensioni è arrivata dalla scuderia Ferrari con una lettera indirizzata a Charlie Whiting, capo del dipartimento tecnico della FIA nelle gare di Formula 1. Mercedes e Red Bull hanno usufruito nel 2016 di un vantaggio rispetto alle altre scuderie grazie all’utilizzo di un sistema di sospensioni che modificano l’assetto della vettura durante la corsa. Questo sistema consente di avere un assetto ribassato rispetto agli avversari e quindi ne migliora l’aerodinamica.

Si tratta di un terzo ammortizzatore a comando idraulico in grado di modificare l’assetto della vettura mentre questa è in pista durante le giornate di gara, dai test, alle qualifiche, alla corsa. La modifica fa in modo che durante la corsa la Mercedes (o la Red Bull) possono migliorare l’aerodinamica dell’auto infrangendo il regolamento per poi rientrare nelle norme a fine gara.

La FIA ha valutato che tale sistema di sospensioni infrange i regolamenti ed ha inviato una circolare a tutti i team per informarli che soluzioni atte alla modifica dell’assetto delle vetture in corsa non può avere effetto sull’aerodinamica. Dunque, Mercedes e Red Bull, che hanno adottato questo sistema nel 2016, saranno costrette a rivedere il disegno delle proprie vetture. Le vetture di Formula 1 si basano su assetti delicati, una piccola variazione può comportare grandi problemi.

Le scuderie potrebbero dunque partire svantaggiate rispetto ai diretti concorrenti tra i quali vi è proprio la Ferrari da cui tutto è partito. Si può affermate che il Mondiale di Formula 1 2017 è iniziato anche se è presto per il rombo dei motori. La strategia in una corsa è fondamentale per la buona riuscita di una gara e la strategia Ferrari è sempre stata tra le migliori. Anche se occorre chiarire che il rispetto dei regolamenti è valido per tutti per cui è giusto che se gli accorgimenti, adottati da Mercedes e Red Bull, infrangono il regolamento questi vanno bocciati.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Gianni Fiore - Mercedes e Red Bull non saranno contente di dover rimaneggiare i progetti delle proprie vetture per apportare le modifiche richieste dalla FIA. Le due scuderie ne hanno potuto godere per tutto il 2016 e, forse, questa decisione potrebbe modificare gli assetti in pista portando un vantaggio alla Ferrari. La richiesta di verifica delle sospensioni è arrivata dalla scuderia italiana e potrebbe inasprire i rapporti con la casa tedesca, speriamo che questo significhi un mondiale più avvincente. Mancano pochi mesi all'inizio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!