Iscriviti

USA: Uccide un passante e pubblica il video su Facebook

Si è autodenunciato Steve Stephens: "Ho ucciso altre 15 persone". Ora è caccia all'uomo in fuga a bordo di una Ford Fusion bianca. L'attenzione è massima.

Esteri
Pubblicato il 17 aprile 2017, alle ore 10:51

Mi piace
9
Preferiti
0
USA: Uccide un passante e pubblica il video su Facebook
Pubblicità

Dopo aver ucciso un uomo per strada, pubblica il video sul più famoso social network. L’omicida, secondo l’identificazione della polizia, è Steve Stephens, un afroamericano di 37 anni, calvo, con la barba e di corporatura robusta.

Il fatto è successo nella zona di Cleveland, in Ohio, ora è caccia all’uomo.

L’omicida in Facebook ha postato anche un messaggio in cui afferma di aver ucciso altre persone, alcune fonti dicono 12, altre 15.  L’ultima sua vittima è un 74enne, Robert Goodwin Sr., che dalle prime ricostruzioni pare sia rimasto travolto per caso dalla furia omicida di Stephens, che in quel momento era in preda ad un raptus.

La Polizia e il sindaco di Cleveland hanno chiesto a Stephens di consegnarsi spontaneamente alle autorità; ai cittadini di rimanere vigili e di fornire indicazioni, anche minime, qualora siano in grado di averne. Stephens è armato e può ancora essere pericoloso. Alcune ipotesi fanno pensare che stia fuggendo a bordo di una Ford Fusion bianca. Gli ospedali e i campus universitari sono in allerta.

Le forze dell’ordine, al di là del messaggio di Stehens, non hanno constatato nessuna delle vittime come aveva fatto temere il killer. Il profilo dell’omicida comincia a farsi chiaro: è un uomo in preda alla follia omicida, accecato dalla rabbia, come lui stesso dice nel video, per una donna.

La notizia dell’omicidio è stata trasmessa in diretta su Facebook dallo stesso Stephens, non da live. Da parte sua il social network ha definito l’accaduto “Un crimine orrendo“, ha immediatamente cancellato il profilo di Stephens e anche il video che tre ore è riuscito a raggiungere e a sconvolgere molte persone.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Marilena Carraro - Non ho idea, solo immagino la sofferenza di quest'uomo che si scatena e cerca di renderla visibile al mondo intero, provocando sofferenza sulle persone che incontra. Mi auguro che possa entrare in sé stesso per un attimo, cosa sicuramente possibile, e consegnarsi alla Polizia, forse (dico forse) potrebbe essere aiutato a gestire lo sconquasso che sta provando nell'animo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!