Iscriviti

Portogallo in fiamme: la più grande tragedia degli ultimi anni

Nei boschi vicino a Pedrogao, in Portogallo, è scaturito un tragico incendio: 59 morti, 57 feriti e 2 dispersi. Vittime intrappolate nelle auto, o intossicate. Da chiarire le cause dell'incendio.

Esteri
Pubblicato il 18 giugno 2017, alle ore 12:07

Mi piace
13
0
Portogallo in fiamme: la più grande tragedia degli ultimi anni
Pubblicità

Un intero bosco è stato coinvolto da un incendio in Portogallo, nell’area di Pedrogao Grande, e già si contano i morti: sono 59 le persone che hanno perso la vita, secondo quanto viene riportato dai media locali.

Le autorità locali, da una prima ricostruzione dei fatti, affermano che molte di queste vittime sono morte carbonizzate dentro le loro auto, mentre altre per l’inalazione di fumo.
Oltre i 59 morti, ci sarebbero diversi feriti, circa una sessantina, dei quali molti versano in gravi condizioni: due le persone disperse. Molti dei vigili del fuoco che hanno prestato soccorso sono rimasti intossicati, pare lievemente.

Nessuno ha dimenticato l’estate del 2003, quando incendi in località diverse avevano ucciso una ventina di 20 persone. Valdemar Alves, sindaco di Pedrogao Grande, ha riferito ai media che la situazione si rivela essere molto preoccupante. In alcune zone dell’area coinvolta, è stata interrotta la corrente elettrica, e sono numerose le famiglie fatte evacuare. Antonio Costa, primo ministro portoghese, ha osservato: “Sfortunatamente sembra che si tratti della più grande tragedia degli ultimi anni“.

Secondo la Bbc, il numero delle vittime è stato confermato da Joao Gomes, segretario di Stato del ministro dell’Interno. I vigili del fuoco impegnati nell’operazione di contenimento delle fiamme sono più di 260, supportati da una ottantina di auto-idranti.

Nonostante l’impegno, non sono riusciti a fermare le fiamme, che si sono propagate anche nel villaggio di Figueiró dos Vinhos. Complici delle fiamme, i forti venti che hanno reso più difficile l’intervento dei vigili del fuoco.

Le cause dell’incendio non sono ancora chiare.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Marilena Carraro - Fa caldo, e la temperatura sta salendo senza pietà, ma non penso che un incendio parta da solo. Può essere stata una svista, una disattenzione, o provocato per divertimento, per noia, per rabbia: chissà. In qualsiasi caso, credo ci porti tutti ad una riflessione su quanto sia importante rispettare l'ambiente, e chi lo abita. E se fosse di origine dolosa, porti a riflettere sulle conseguenze di un atto apparentemente "piccolo": basta una cicca di sigaretta, una fiammella, un carboncino rimasto accesso...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!