Iscriviti

Maestra picchia un bambino davanti alla classe: incastrata dal video della compagna

In Romania, una maestra ha schiaffeggiato per sei volte un bambino di fronte a tutta la classe, accusandolo di essere troppo stupido per stare al passo con i compagni. Ma uno di loro ha filmato le violenze, ed il video l'ha incastrata

Esteri
Pubblicato il 28 ottobre 2015, alle ore 10:19

Mi piace
0
0
Maestra picchia un bambino davanti alla classe: incastrata dal video della compagna

Ennesimo episodio di violenza tra le aule scolastiche da parte di un docente: stavolta il fattaccio è avvenuto in un istituto nella contea di Tulcea, in Romania, dove una maestra elementare oramai prossima la pensione ha picchiato un bambino di fronte a tutta la classe, umiliandolo per il suo rendimento al di sotto della media. Stando a quanto riferito dalle testate locali, il piccolo studente stava copiando sul quaderno quanto scritto dalla maestra alla lavagna, ma non stava svolgendo il compito abbastanza rapidamente.

Per questo lei l’ha fatto alzare, convocandolo al suo cospetto di fronte alla cattedra e rimproverandolo con parole durissime. Quindi ha iniziato a schiaffeggiarlo una volta, due. Sei. Il piccolo, visibilmente impietrito dal terrore, non è riuscito a reagire. Ma fortunatamente una delle suoe compagne di classe ha avuto la prontezza di estrarre il proprio smartphone, e riprendere l’intera scena.

E’ stato successivamente reso noto che la maestra autrice del terribile gesto sarebbe dovuta andare in pensione già da tempo, ma che l’istituto l’avrebbe mantenuta in attività a causa della carenza di personale docente. I bambini avrebbero poi testimoniato che era già la terza volta che quella maestra picchiava un alunno quel giorno. Per questo la coraggiosa studentessa autrice del filmato avrebbe deciso di riprendere le violenze in un video, così da incastrarla una volta per tutte.

“Mia figlia studia nella stessa classe, e ben tre bambini sono stati picchiati lì dentro quel giorno-avrebbe poi affermato la madre della studentessa che ha girato il filmato, stando a quanto riporta quest’oggi il Daily MirrorE’ stato doloroso per lei rimanere a guardare. Era spaventata quando è successo la prima volta, ed anche la seconda. Ma alla terza ha voluto reagire”.

Ma la dimostrazione di coraggio maggiore da parte della bambina è avvenuta quando la maestra si è accorta di essere ripresa. La madre, si legge sulla testata britannica, avrebbe infatti affermato che: “Ho dovuto discutere con la maestra, perché ha minacciato mia figlia per cercare di farle cancellare il video”. Ora il filmato è stato affidato alle autorità scolastiche, e la condotta dell’anziana docente verrà valutata in un’indagine interna all’istituto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Filippo Di Stefano - Innanzitutto, è inconcepibile che una maestra che doveva andare in pensione, si ritrovi a dover lavorare ancora per "mancanza di personale". Di certo, se ha picchiato tre bambini quel giorno, non era nuova a questo genere di atteggiamenti. E vogliono farci credere che non sono riusciti a trovare nessuno più qualificato di un'anziana con la mano pesante per star dietro ad una classe di bambini? Dai. E' una presa per il culo bella e buona. In parte però ricalca perfettamente quella che è la lobby degli insegnanti di ruolo, una volta che entri nel circuito, devi fare porcate veramente pesanti per riuscire ad essere sbattuto fuori. Qui, come in Romania, come altrove. Non si guarda alla qualità, non si cerca la soluzione migliore, ma si lascia che il potere politico degli esponenti della categoria decida la sopravvivenza dei propri dinosauri. Se si facessero scelte ponderate in base a risultati ed attitudine, in base a dati empirici concreti, anziché pensare solo a curricula e raccomandazioni, situazioni del genere verrebbero drasticamente ridotte. Non serve un genio per arrivarci, così come non serve un genio per insegnare. E non serve nemmeno il minimo sindacale di deontologia professionale, a quanto pare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!