Iscriviti

Bimbo ucciso a 10 mesi da una pallottola vagante

Esce in giardino con il suo bambino di 10 mesi per insegnargli a camminare, ma il bimbo riceve una pallottola vagante e muore tra le sue braccia. E' successo in Texas.

Esteri
Pubblicato il 17 giugno 2017, alle ore 15:16

Mi piace
9
0
Bimbo ucciso a 10 mesi da una pallottola vagante
Pubblicità

Stava insegnando al figlio di 10 mesi a camminare quando un gruppo di uomini glielo hanno ucciso tra le sue braccia. Messia Justice Marshall, un bimbo di appena 10 mesi, è stato ucciso da un colpo di pistola nel giardino del suo palazzo a Houston, in Texas, mentre si trovava con il padre.

Il padre, un giovane di 22 anni, ha notato subito quello che stava accadendo vicino alla sua abitazione, così ha preso il piccolo in braccio per cercare di mettersi al riparo, ma uno dei colpi di pistola sparati dai tre uomini lo hanno raggiunto e ucciso. Il padre ha raccontato sconvolto alla polizia quello che è accaduto e si crede, come riporta anche il Sun, che il bimbo sia rimasto vittima di un regolamento di conti tra bande, come purtroppo si è sempre più soliti sentire in quelle zone.

Il padre del bambino ha descritto dettagliatamente gli uomini alle autorità, ma ha aggiunto anche di non averli mai visti prima d’ora. La madre del piccolo ha invece assistito alla scena dalla finestra del suo appartamento, vedendo il suo piccolo spegnersi tra le braccia del padre, con l’unica colpa quella di voler imparare a camminare.

Tutta la famiglia del piccolo Messia Justice, è sconvolta per l’accaduto ed è stata lanciata una raccolta di fondi online per provvedere al supporto dei cari e al funerale del piccolo.

Un’altra vittima della guerra tra bande, che non guarda in faccia a nessuno, neanche ad un bambino di 10 mesi tra le braccia del suo papà.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Marta Lorenzon - Purtroppo in quelle zone la guerra tra bande è una delle cause di morte maggiore. Purtroppo tra le vittime non ci sono mai solo i componenti delle bande che lottano tra di loro, ma anche innocenti con l'unica colpa quella di essere nel luogo sbagliato e al momento sbagliato. Proprio come il piccolo Messia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!