Iscriviti
Roma

Sekkei, design e arte ambientalista in sette poltrone di cartone

In mostra a Roma sette poltrone di cartone create da altrettanti artisti: un’esposizione, firmata Sekkei, che coniuga tradizione e innovazione, semplicità e ricercatezza.

Design
Pubblicato il 27 aprile 2017, alle ore 19:54

Mi piace
14
0
Sekkei, design e arte ambientalista in sette poltrone di cartone
PubblicitĂ 

Il numero Sette rappresenta ogni forma di scoperta e conoscenza: è il protagonista di una mostra originale firmata Sekkei, che riesce a coniugare tradizione e innovazione, semplicità e ricercatezza.

Sette poltrone di cartone diventano sette oggetti d’arte. Presso la galleria “Plus Arte Puls a Roma” dal 27 al 29 aprile le creazioni di sette artisti sono in mostra con l’esposizione SetteSekkei, organizzata dalla startup Sekkei, l’arte del design sostenibile a cura di Romina Guidelli.

Un classico ornamento domestico si ammanta di straordinarietà e innovazione in una sintesi ambientalista fra arte, design, semplicità. La poltrona in cartone London è stata la forma prescelta per sperimentare la fusione fra arte e design in un opera unica. Alessandro Costa, Antonio Fiore Ufagrà, Riccardo La Monica, Emilio Leofreddi, Carola Masini, Mauro Molle, Stefano Trappolini sono gli artisti che hanno dato origine alla fusione di design ed arte contemporanea.

In mostra anche una selezione delle opere di ognuno degli artisti. Unire arte e design in opera unica prevede l’assemblaggio di due diverse discipline in medesimo modello, nella creazione di un progetto visivo univoco. L’ideazione del pezzo unico, idealizzato da specialisti del design e professionisti dell’arte, produce un momento creativo artefice di scoperta e motore di contaminazione tra le arti. In questa stessa occasione, per la prima volta sarà presentata al pubblico una selezione degli arredi di design in cartone realizzati dall’azienda Sekkei.

Sekkei Sustainable Design realizza arredi e complementi di arredo di design eco sostenibile, progettati in modo artigianale e realizzati con una progettualità innovativa. L’azienda progetta arredi e complementi di arredo nel rispetto della tradizione italiana, valorizzando materiali di recupero e riciclo, dal cartone al legno, fino al plexiglass, conseguendo un processo produttivo che mira ad una produzione con costi accessibili.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Chiara Lanzini - Il futuro del design risiede nell'ecosostenibilitĂ , nella utilizzazione di materiali di riciclo, nella riduzione degli sprechi, nell'eliminazione delle materie dannose per l'ambiente. Le poltrone in cartone aprono le frontiere ad un nuovo modo di vivere ed abitare, incentrato sulla possibilitĂ  di attenuare, con i propri acquisti, la deflagrazione ambientale che sta facendo collassare l'ecosistema.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!