Iscriviti

La sedia 699 Superleggera di Gio Ponti festeggia 60 anni

La Superleggera progettata da Gio Ponti e prodotta da Cassina è un capolavoro di ingegneria e design che festeggia quest’anno i suoi sessant’anni con un’edizione limitata di colore rosso.

Design
Pubblicato il 25 aprile 2017, alle ore 01:29

Mi piace
17
0
La sedia 699 Superleggera di Gio Ponti festeggia 60 anni
Pubblicità

La sedia 699 Superleggera prodotta dall’azienda brianzola di arredamento Cassina dei fratelli Umberto e Cesare e progettata dall’architetto milanese Gio Ponti festeggia quest’anno ben 60 anni dalla sua creazione.

Questo vero capolavoro di ingegneria e design è in produzione ininterrottamente dal suo esordio e viene festeggiata con un’edizione ultra-limitata di soli 60 esemplari firmata da Bertjan Pot: è un modello con struttura rossa e una variazione del tessuto Boxblocks sulla seduta.
La particolarità della sedia è che ha una sezione triangolare di soli 18 millimetri ed un peso minimo di 1.700 grammi simbolo di perfezione ed equilibrio.

699-superleggera-edizione-limitata-60-anni

La leggenda narra che proprio Cesare Cassina, per testarne la resistenza, la lanciò in aria nel cortile dell’azienda e, vedendola rimbalzare invece di frantumarsi, rimase impressionato da quanta forza si nascondesse in una struttura apparentemente così ridotta. Lo stesso Gio Ponti ha messo questo progetto tra i suoi capolavori insieme al grattacielo Pirelli di Milano e alla Concattedrale di Taranto. L’idea nacque dalla sua voglia di riadattare e reinventare la semplice sedia impagliata che è l’elemento più classico della tradizione italiana di componenti d’arredo mantenendo bassi costi di produzione per renderla acquistabile da tutti in un momento economico difficile.

I primi prototipi furono realizzati da Ponti nel 1949 e nel 1951 da cui nacque il modello Leggera prodotto dalla Cassina. La Superleggera nacque nel 1957 come “una normale sedia senza nessuna stranezza che la allontani da ciò che una sedia debba essere”. La sedia si diffusa rapidamente grazie a una campagna pubblicitaria ironica e coinvolgente ma oggi, purtroppo, non è più un prodotto accessibile a tutti essendo diventata un oggetto culturale ricercato con un prezzo di vendita elevato.

Attualmente la 699 Superleggera è disponibile in catalogo nelle seguenti versioni:

  • struttura in frassino naturale o laccato in versione bianco o nero con sedile in canna d’India o imbottito con rivestimento in tessuto o pelle;
  • struttura in frassino laccato nella versione bicolore bianco/nero con sedile imbottito e rivestimento in pelle bianca o color grafite.
Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Chiara Tiozzo - Io non me ne intendo particolarmente di componenti d’arredo però ho visto diversi oggetti progettati da Gio Ponti perciò alcuni li ho approfonditi per pura curiosità di capire come erano nati. Questa sedia è senza dubbio qualcosa di unico ed innovativo per l’epoca in cui fu progettata e realizzata ed unì due eccellenze italiane come Cassina e Ponti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!