Iscriviti

Arredare la casa dei sogni… con il computer!

Ci siamo: avete appena traslocato nella vostra nuova casa e non vedete l'ora di arredarla, ma come? In questo articolo vi spiegherò quali sono i programmi che permettono di arredare (anche con mobili di marche note) e come utilizzarli

Design
Pubblicato il 27 aprile 2016, alle ore 16:15

Mi piace
7
2
Arredare la casa dei sogni… con il computer!
Pubblicità

Se avete appena cambiato casa o ne avete acquistata una nuova di zecca e volete farvi un’idea su come arredarla, potrete aiutarvi con i programmi di modellazione 3D che i permetteranno di vedere in anteprima il risultato finale del vostro nuovo nido!

Per una modellazione 3D molto semplice e veloce, potete scegliere Autodesk HomeStyler (http://it.homestyler.com/features) che permette di inserire arredi (non di marche specifiche) ed eliminare qualsiasi dubbio sulle finiture di porte, finestre e muri. Si inizia ad utilizzare il programma definendo la pianta 2D dello spazio che volete arredare e procedete cliccando sulla home in alto a sinistra dove potrete scegliere la tipologia di arredo per interni ed esterni. Il programma è gratis e non richiede nessuna installazione.

Per una modellazione 3D un po’ più dettagliata e con gli arredi precisi che avete già adocchiato nel vostro punto vendita di fiducia potete utilizzare Sketchup. Con Sketchup dovrete disegnare la vostra piantina con lo strumento “matita”, dare uno spessore ai muri con il comando offset ed innalzare le pareti con il comando estrudi. Una volta creata la vostra pianta potrete procedere con l’arredo caricato nel sito sketchup warehouse (https://3dwarehouse.sketchup.com/) dove troverete la maggior parte delle marche di arredi (Ikea, Natuzzi, Satori, Semeraro, Maison du Monde ecc).

Se pensate che colore del mobile possa stonare con il colore delle pareti potrete trogliervi il dubbio andando a “dipingerle” con il secchiello che troverete nella sezione “materiali”.  Su sketchup warehouse sono disponibili anche modelli di case/uffici/ambulatori già arredati. Il programma richede un’installazione, ma non rallenta troppo il computer. Sono disponibili due versioni di Sketchup: la make e la pro. La versione gratis è la make, mentre quella a pagamento è la pro. Le differenze tra i due programmi sono tecniche e non sono rilevanti per il solo uso arredativo. 

Se invece non siete nuovi all’uso di software di progettazione e siete molto puntigliosi vi consiglio Lumion. Programma con una grafica molto realistica, ma si impiega molto tempo per la progettazione e non lo consiglio se siete dei principianti e volete solo arredare casa. Attenzione: se siete interessati al programma sappiate che richiede specifiche del computer molto elevate.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Fratoni Patrizia - Ho lavorato personalmente con tutti e tre i programmi sopra descritti e ne sono rimasta molto soddisfatta. Sinceramente consiglio: Autodesk HomeStyler a chi serve solo un'idea veloce di come posizionare gli arredi; Sketchup a chi vuole scegliere anche lo stile di arredamento. Consiglio anche la visione di un piccolo video tutorial su dove sono e come vanno utilizzati i comandi base. Lumion SOLO a progettisti o chi ha avuto già esperienza con altri programmi di progettazione per la sua complessità (relativa al tipo di competenze che si hanno) nell'utilizzo dei comandi. Se volete maggiori informazioni vi consiglio di visitare i siti ufficiali di Autodesk, Sketchup e Lumion.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara

27 aprile 2016 - 19:31:27

Bello questo pezzo: si vede che conosci proprio bene i programmi!

0
Rispondi