Iscriviti

Yara Gambirasio: la madre di Bossetti spiega quel DNA: "fecondazione assistita"

Ester Arzuffi, madre di Massimo Bossetti, condannato all'ergastolo per l'omicidio di Yara Gambirasio, spiega così il DNA di Giuseppe Guerinoni: "Su di me fecondazione assistita, ma non lo sapevamo".

Cronaca
Pubblicato il 14 febbraio 2017, alle ore 15:09

Mi piace
9
0
Yara Gambirasio: la madre di Bossetti spiega quel DNA: "fecondazione assistita"
Pubblicità

Altro colpo di scena in un caso che non ne ha certo fatti mancare. Questa volta a parlare è la madre di Massimo Bossetti: “La scienza non sbaglia ma io non sono stata con lui. Per me c’è una fecondazione assistita praticata da un ginecologo da cui andavo, ma né a me né a mio marito nessuno ha detto niente“.

Con queste incredibili parole la donna, Ester Arzuffi durante una trasmissione televisiva, ha spiegato come potesse essere stato rinvenuto il DNA di Guerinoni nel profilo genetico del figlio. “Io andavo da questo medico – ha continuato durante la trasmissione “Bianco e Nero” – Io ero in mano sua. Non perché non rimanevo incinta, io sono rimasta incinta ma i bambini mi morivano addosso, allora lui diceva: ‘Diamo uno spunto in più per aiutare anche gli spermatozoi di tuo marito’. Ed è lì che mi hai inserito un liquido freddo, freddissimo”.

Ricordiamo come dopo indagini a tappeto, tramite tantissimi prelievi di DNA e grazie a quello di Giuseppe Guerinoni, gli agenti che si occupavano dell’omicidio di Yara Gambirasio sono riusciti a risalire al vero colpevole, Massimo Bossetti, ma la madre dell’uomo ha sempre negato di avere avuto rapporti con l’autista di Gorno.

Nell’udienza di febbraio 2016, nella quale avrebbe dovuto testimoniare, si era avvalsa della facoltà di non rispondere. Aveva motivato questa decisione dicendo che doveva difendere la sua famiglia, i suoi figli e suo marito. E che non aveva mai avuto rapporti con quell’autista.
Ora, a suo dire, si è decisa a raccontare come sarebbero accaduti i fatti realmente. E quindi spunta questa versione della storia che, a quanto pare, dovrebbe escludere il rapporto della donna con Guerinoni.

Ai fini del processo questo nuovo elemento non porta nessuna modifica, Bossetti continuerà a scontare il suo ergastolo con l’accusa di aver commesso un orrendo omicidio.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Cristina Giuli - La madre, forse, avrà pensato di restituire un po' di candore alla sua reputazione ma, così facendo, credo abbia solo peggiorato le cose. Non capisco tutto questo accanimento nel volersi discostare da quella relazione, quando l'evidenza lo dimostra pienamente. Purtroppo, questo suo comportamento non migliora certo le cose, anzi la rende ancora più equivoca e poco affidabile. Avrebbe dovuto tacere solo per rispetto a quella vita che è stata spezzata da suo figlio. Queste sono solo chiacchiere che non servono davvero a nulla.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara

16 febbraio 2017 - 09:15:13

L'avevo scambiata per Renato Zero...

0
Rispondi
Cristina Giuli

16 febbraio 2017 - 09:26:06

E' vero... povero Renato Zero! ;)

0