Iscriviti
Firenze

Vendono prodotti orto scuola: ricavato per gita ai compagni più poveri

Un gruppo di studenti dell'Istituto agrario di Firenze si è distinto per un speciale gara di solidarietà - coltivano orto scolastico e vendono i prodotti ricavati - per poter pagare la gita scolastica ai compagni meno fortunati.

Cronaca
Pubblicato il 11 aprile 2017, alle ore 13:55

Mi piace
13
0
Vendono prodotti orto scuola: ricavato per gita ai compagni più poveri
Pubblicità

Un gruppo di studenti dell’Istituto agrario di Firenze coltiva e vende i prodotti dell’oro della scuola per pagare la gita scolastica ai compagni meno ricchi e fortunati di loro. Un’iniziativa di solidarietà che è stata molto apprezzata e viralizzata dal popolo web.

C’è una parte d’Italia che ci inorgoglisce e che ci fa piacere raccontare. Si tratta, stavolta, di un gruppo di studenti fiorentini che ha avuto una brillante idea per unire l’utile e il dilettevole, ovvero la scuola e uno scopo specifico sociale. Da circa un anno e mezzo i futuri agronomi e tecnici agrari hanno creato e coltivato amorevolmente l’orto scolastico.

Un progetto didattico, che ben presto ha assunto un significato molto più importante e profondo, perchè grazie alla vendita dei prodotti coltivati – melanzane, zucchine, pomodori e tanto altro – sarà assicurata la tanto attesa e desiderata gita di fine anno anche a coloro che per motivi economici  non possono permetterselo.

I prodotti dell’orto possono essere acquistati solo durante gli open day dell’Istituto agrario, cioè in quei giorni in cui la scuola viene aperta ai visitatori – genitori ed alunni delle scuole medie che desiderano approfondire la conoscenza dell’istituto prima di scegliere il futuro percorso didattico.

Sono infatti gli “Ortisti per caso” che con i loro banchetti ricolmi di prodotti della terra e con i loro volti gioiosi e sorridenti, illustreranno le attività formative e didattiche che si svolgono nell’istituto.

Il gruppo – fanno sapere – ha anche aperto una pagina sul noto social di condivisione Facebook, dove si potranno seguire le attività e gli eventi organizzati.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Tiziana Terranova - Una bella iniziativa che va conosciuta e condivisa, affinché possa essere presa da esempio e copiata anche da altri istituti scolastici per unire scopi sociali ad attività formative e didattiche. Perché educare è sopratutto tirare fuori il meglio che c'è in ognuno di noi e non schiacciare ed opprimere con stereotipi e format.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!