Iscriviti

Los Roques, ritrovati i resti di Vittorio Missoni

Recuperati dalla carcassa del velivolo sul quale viaggiavano, i corpi di Vittorio Missoni e delle altre persone a bordo. Avevano ancora la cintura allacciata

Cronaca
Pubblicato il 17 ottobre 2013, alle ore 14:29

Mi piace
0
0
Los Roques, ritrovati i resti di Vittorio Missoni
Pubblicità

Dopo 10 mesi di ricerche, viene fatta chiarezza sulla misteriosa vicenda della scomparsa dell’aereo su cui viaggiava Vittorio Missoni, l’erede della famosa dinastia di moda, avvenuta il 4 gennaio di quest’anno.

Infatti, secondo quanto riportato all’ANSA da Giorgio Serloni, un imprenditore italiano che da anni risiede a Gan Roque, i resti di cinque persone con la cintura ancora allacciata sono stati recuperati dal velivolo Islander YV2615U a Los Roques: si tratta dei corpi di Vittorio Missoni, della sua compagna Maurizia Castiglioni, della coppia di amici Guido Foresti ed Elda Scalvenzi e del copilota Juan Carlos Ferrer Milano. I resti del pilota Hernan Josè Marchan al momento non sono ancora stati portati in superficie, ma i sommozzatori lo stanno cercando proprio in queste ore.

Il relitto del velivolo su cui viaggiava Vittorio Missoni e il gruppo di amici, scomparso dai radar alle 13 circa del 4 gennaio scorso sulla rotta Los Roques-Caracas, era stato localizzato il 26 luglio scorso grazie alle tecnologie della nave oceanografica americana Deep Sea a 76 metri di profondità, a nord di Cayo Carenero, un isolotto del’arcipelago di Los Roques.

Ora non resta che da recuperare la carcassa del velivolo, un piccolo bimotore inglese del 1968, in modo da poter scoprire quali siano state le cause dell’incidente e stabilire così se si sia trattato di un errore umano o di un guasto meccanico.

Questo ritrovamento mette finalmente la parola fine a questa triste vicenda, su cui erano state avanzate numerose ipotesi, tra cui quella di un sequestro da parte dei narcotrafficanti, ma conferma la pericolosità non solo di questa tratta, ma soprattutto dei piccoli aerei da turismo che la coprono, che il più delle volte mancano di appropriata manutenzione oltre ad essere vecchi di 40 anni.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!