Iscriviti
Roma

Le 15enni scomparse, Gaia e Asia, potrebbero essere a Torino

Gaia e Asia, le 15enni scomparse, potrebbero essere a Torino. La mamma di Gaia sta lanciando appelli sui social e, ricostruendo parte degli spostamenti delle due ragazze, è convinta che le due abbiano preso un treno per Torino

Cronaca
Pubblicato il 27 gennaio 2017, alle ore 17:22

Mi piace
27
0
Le 15enni scomparse, Gaia e Asia, potrebbero essere a Torino
Pubblicità

Secondo Monica, la madre di Gaia, le due ragazze scomparse potrebbero trovarsi a Torino, o esser transitate in città. Gaia e Asia sono svanite da Acilia (Roma), il 23 gennaio scorso quando, uscite di casa per andare a scuola, hanno fatto perdere le loro tracce.

Monica sta lanciando numerosi appelli sui social, in cui descrive gli spostamenti che ha ricostruito: lunedì erano a Bologna, in un supermercato Coop, dove hanno chiesto ad un signore dove fosse la stazione per andare a Torino. La descrizione del testimone in questione corrisponde esattamente ad Asia e Gaia. Una negoziante ha avvertito Monica che le due ragazze hanno acquistato, una settimana fa (all’insaputa dei genitori) due zaini da montagna. L’uomo che le ha incontrate a Bologna, li ha perfettamente resocontati. Gli zaini erano carichi, anche se le adolescenti non hanno preso quasi niente da casa.

Monica ritiene che qualcuno le abbia aiutate a pianificare la fuga. “Chiedo cortesemente la massima attenzione agli abitanti di Torino e dintorni…qualsiasi cosa, anche la più sciocca, segnalatela alle forze dell’ordine, o al programma Chi L’ha Visto”.

Al momento della scomparsa, Gaia indossava un giubbotto nero, una felpa nera, e una felpa verde con cappuccio, pantaloni stretti neri, scarpe con zeppa nere. Aveva uno zainetto nero e bianco, con disegni, e un borsone nero. Indossa sempre il cappuccio. Segni particolari: un dilatatore nell’orecchio sinistro, e un piercing sulla lingua. È alta 1 metro e 73.

Asia, nel giorno della fuga, indossava un bomber nero o militare, una felpa con cappuccio nero, leggins neri, Dr Martens nere alte, uno scalda collo nero. Aveva uno zaino grande, grigio scuro con scritte celesti, e un sacco a pelo arrotolato. Segni particolari: due piercing sulle guance. È alta un metro e 70.

Sara, la madre di Asia crede che siano dirette a Torino, per un evento di musica reggae. Ha visto sua figlia, per l’ultima volta, sabato, quando sono andate insieme a fare la spesa. L’adolescente ha acquistato numerose confezioni di salviette profumate, e detergenti vari, rimanendo evasiva sul perché le servissero in tali quantità. “Asia e Gaia sono amiche inseparabili ormai da tre-quattro anni, non sono ingenue, e sono convinta che la fuga fosse premeditata“.

La paura delle mamme è che le due quindicenni, da Torino, possano lasciare l’Italia. Hanno disattivato Facebook, e spento i cellulari: la preoccupazione cresce ogni giorno.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Chiara Lanzini - L'appello delle madri è stato fatto anche a "Chi l'ha visto": erano passati solo due giorni, e la speranza di una risoluzione a breve era ancora palpabile. Oggi, dopo cinque giorni, la situazione sta prendendo una piega ancora più preoccupante: le donne sospettano l' aiuto di qualche complice, magari maggiorenne, per la fuga. Pensare alla disperazione di queste due povere madri stringe l'anima. Le paure, e i probabili rimorsi, le attanaglieranno. Probabilmente, qualcuno sa qualcosa e, come spesso accade, rimane barricato nella demenziale omertà del segreto pattuito.

Lascia un tuo commento
Commenti
Lucia Visalli

08 febbraio 2017 - 15:27:10

È un'età particolare... Povere mamme

0
Rispondi
Fabrizio Ferrara

27 gennaio 2017 - 17:28:25

Povere mamme: sai che ansia.

0
Rispondi