Iscriviti
Bari
scrivi

Insegnante barese rischia l’ergastolo in Australia

Una 39enne originaria di Fasano (Brindisi), ma residente a Bari, fermata all’aeroporto di Melbourne con 5 chili di droga rischia il carcere a vita. L’udienza fissata per il prossimo 22 maggio

Cronaca
Pubblicato il 17 febbraio 2017, alle ore 19:11

Mi piace
19
Preferiti
0
Insegnante barese rischia l’ergastolo in Australia
Pubblicità
Interessi da seguire

Rischia il carcere a vita un’insegnante di sostegno di una scuola superiore di Bari. E’ Elisa Salatino, 39 anni, originaria di Montalbano di Fasano, ma residente nel capoluogo pugliese. La donna, domenica scorsa, è stata fermata dalla polizia locale all’aeroporto di Melbourne in Australia, appena atterrata con un volo proveniente da Roma.

Durante il controllo ai raggi X del suo bagaglio, i poliziotti hanno scoperto un doppio fondo protetto con un pannello di compensato, che nascondeva diversi pacchetti di cocaina per un totale di circa 5 kg ed un valore stimato di un milione e centomila dollari australiani, circa 800 mila Euro. La notizia è stata riportata sul sito della polizia federale australiana.

La donna è stata subito arrestata ed è già comparsa davanti al Tribunale di primo grado australiano, che ha convalidato il fermo e ha fissato la prossima udienza per il 22 maggio. L’accusa è di “importazione e possesso di una quantità commerciale di droga soggetta a controllo di confine”, rischia l’ergastolo.

Nel frattempo in Italia, gli agenti della squadra mobile di Bari stanno cercando di ricostruire la vita della giovane insegnante, acquisendo informazioni sulla sua vita privata, considerato che trattasi di una persona incensurata e quindi insospettabile. La donna aveva preso alcuni giorni di permesso dalla scuola senza confidarne a nessuno il motivo.

Reduce da un matrimonio fallito dopo circa un anno, l’insegnante appariva ai suoi conoscenti come una persona abbastanza preoccupata, forse per la sua situazione economica, motivo che potrebbe averla spinta ad accettare la proposta di trasformarsi in corriere internazionale di droga. Da non scartare l’ipotesi anche, di qualcuno che abbia scambiato i bagagli, pensando che la donna passasse inosservata alle forze dell’ordine, visto che non aveva precedenti penali.

Intanto sul suo profilo Facebook si legge l’inizio di una relazione a fine gennaio, magari proprio con la persona che potrebbe averla portata a compiere questo gesto.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Costantino Ferrulli - Una strana storia quella che ci arriva dall'Australia, non tanto per la severissima pena che potrebbe essere inflitta all'insegnante pugliese, ma per l'ingenuità del gesto. Infatti un po' tutti conoscono o hanno avuto modo di scoprire attraverso alcune trasmissioni televisive, come siano severi i controlli e la legge australiana in tema di droga. Passare con 5 kg di droga con un volo di linea è molto difficile, con il rischio di finire in cella. E allora, se la ragazza non è una sprovveduta, non va accantonata l'ipotesi che qualcuno le abbia volutamente cambiato il bagaglio per utilizzarla a sua insaputa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!