Iscriviti
Roma

Condannato il parroco che abusò di 3 minori mentre era parroco di Palermo

La Polizia di Roma è riuscita ad arrestare il prete che, mentre era parroco della chiesa di Maria Santissima Assunta, in via Perpignano a Palermo, abusò sessualmente di tre ragazzini minorenni.

Cronaca
Pubblicato il 2 febbraio 2016, alle ore 16:54

Mi piace
0
0
Condannato il parroco che abusò di 3 minori mentre era parroco di Palermo
Pubblicità

La Polizia di Stato ha arrestato poche ore fa, a Roma, Roberto Elice che, durante il periodo in cui esercitava le funzioni di parroco a Palermo – precisamente presso la chiesa di Maria Santiussima Assunta – avrebbe abusato di ben tre ragazzi, non ancora maggiorenni. L’uomo ha 40 anni e l’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal Tribunale di Palermo, anche se è stata eseguita a Roma.

Dalle indagini sarebbe emerso che l’allora parroco di Palermo avrebbe molestato sessualmente due fratelli di 13 e 15 anni, che sono state vittime di tali violenze durante alcuni pellegrinaggi organizzati dal sacerdote. Dalle indagini effettuate fino ad ora, sembra emergere, sempre più certamente, l’ipotesi che ci sia stata anche una terza vittima degli abusi, oggi maggiorenne.

La posizione del sacerdote è aggravata dalla registrazione – messa agli atti – nelle mani degli organi inquirenti, nella quale l’uomo rivela durante una chat con una parrocchiana che, in un momento di debolezza, avrebbe abusato dei due fratelli. Nella ricostruzione degli inquirenti appare evidente come Don Roberto abbia sfruttato il rapporto di fiducia che si era instaurato con la madre dei ragazzi oggetto di violenze, per condurli a sue spese nel pellegrinaggio durante il quale si sarebbero verificati i fatti di cui è accusato il sacerdote.

Inoltre, pare che in diverse occasion, i ragazzi abbiano ricevuto, senza nessun reale motivo o giustificazione alcuna, dei regali da parte del sacerdote che era diventato un vero e proprio membro della famiglia ed un punto di riferimento per la madre dei due minori. Purtroppo la cronaca ci mette dinanzi agli occhi spiacevoli episodi di abusi su minorenni, tanto più gravi e detestabili quando ilcarnefice veste l’abito talare, cioè ricopre un ruolo nella società che nelle persone ispira fiducia.

Da quando è diventatao Papa il Cardinale Bergoglio, la chiesa persegue con maggiore severità e solerzia gli abusi che vedono protagonisti membri del clero; ci auguriamo che le indagini si svolgano nel più breve tempo possibile e con la maggiore serietà possibile al fine di assicurare alla giustizia questi odiosi criminali.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Gaetano De Paola - Io non riesco a capire cosa possa mai scattare nella mente di una persona che ha votato la sua vita agli altri ed alla santità, per indurlo a commettere atti così gravi. Già non sopporto minimamente i pedofili, poi quando oltre al reato e alla violenza, vengono infranti anche dei voti alla chiesa, mi viene proprio la voglia di metterli in carcere e di buttare via la chiave. Il problema è che molto spesso queste persone, in passato, sono riuscite ad insabbiare tutto e ad uscirne pulite. Mi auguro davvero che Papa Bergoglio riesca a fermare una volta per tutta questa perversione che serpeggia tra le fila dei suoi ministri della chiesa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!