Iscriviti
Torino

Centauro dimentica la moglie durante una sosta: lo scopre 40 Km dopo

Un motociclista ha "dimenticato" la moglie in una stazione di sosta a Moncalvo d'Asti, ma se ne accorge solo dopo aver percorso quaranta chilometri, in località Chieri.

Cronaca
Pubblicato il 19 giugno 2017, alle ore 13:21

Mi piace
9
0
Centauro dimentica la moglie durante una sosta: lo scopre 40 Km dopo
Pubblicità

Chissà se è stato il caldo, la disattenzione o un retropensiero a far si che un motociclista ripartisse dopo una breve sosta in una piazzola a Moncalvo d’Asti, lasciando però sua moglie a piedi e senza cellulare, dunque nella totale impossibilità di poter comunicare con lui. L’uomo si è però accorto della ingiustificata assenza della moglie solo dopo aver percorso quaranta chilometri.

Il fatto, che sta facendo in queste ore il giro del web tra indignazione ed ilarità, è successo il 18 giugno scorso; i coniugi, infatti, appassionati delle due ruote avevano deciso di fare una gita a bordo della loro motocicletta, complice la bella stagione e le meravigliose temperature che si possono godere in questi giorni. Ma, come sempre accade quando ci si appresta a fare dei lunghi percorsi, diventa necessario fare una sosta per sgranchirsi le gambe, mangiare qualcosa, rilassarsi prima di ritornare in sella e proseguire il viaggio.

Cosa che ha fatto anche la coppia protagonista di questa singolare vicenda, ma con un epilogo decisamente diverso rispetto a ciò che normalmente accade. L’uomo, infatti, forse troppo concentrato sul percorso da effettuare e poco sulla sua compagna di viaggio, è ripartito lasciando quindi la donna sola, a piedi, tra rabbia e stupore.

C’è voluto il tempo per percorrere 40 km per far si che l’uomo si rendesse conto che dietro di lui non c’era più la moglie. Immediata, quindi, la telefonata alle forze dell’ordine da parte del centauro – in lacrime – che denunciava la scomparsa della moglie – o meglio – dichiarava di averla “persa” durante il percorso.

Mentre gli uomini delle forze dell’ordine raggiungevano il motociclista, l’uomo ha ricevuto una chiamata dalla moglie, che a sua volta aveva chiesto in prestito un telefono da un passante per chiamare il marito e rassicurarlo ma, soprattutto, per far si che l’uomo andasse a riprenderla.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Tiziana Terranova - Il protagonista di questa singolare vicenda non è né il primo né l'ultimo che dimentica un familiare ad una stazione di sosta lungo l'autostrada. Il problema sta nel fatto che le persone sono sottoposte ad un tale stress che perdono, anche se per brevi momenti, il contatto con la realtà. Una situazione che purtroppo può generare fatti molto più gravi, come quello di lasciare i bambini piccoli chiusi in auto con alte temperature.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara

19 giugno 2017 - 16:54:26

Sicuri sicuri che l'abbia dimenticata?

0
Rispondi
Tiziana Terranova

19 giugno 2017 - 17:15:37

secondo me sono quei pensieri inconsci, su cui la coppia dovrebbe lavorare

0