Iscriviti
scrivi

"Un tirchio quasi perfetto" al cinema dal 16 marzo 2017

Giovedì 16 marzo 2017, nelle sale cinematografiche italiane, vedremo la prima della commedia francese "Un tirchio quasi perfetto", distribuita da Bim Distribuzione. La storia è incentrata sulla figura di François Gautier, un uomo tirchio fino all'inverosimile.

Cinema
Pubblicato il 2 marzo 2017, alle ore 00:28

Mi piace
18
Preferiti
0
"Un tirchio quasi perfetto" al cinema dal 16 marzo 2017
Pubblicità
Interessi da seguire
  • correlati
  • commenti

Tra poche settimane, nelle sale cinematografiche italiane, precisamente giovedì 16 marzo 2017, vedremo per la prima volta il film Un Tirchio Quasi Perfetto, la nuova commedia francese distribuito da Bim Distribuzione.

Il film è diretto dal cineasta francese Fred Cavayé (Anything for Her), sceneggiato da Nicolas Cuche e Laurent Turner (partiti da un’idea originale di Olivier Dazat), con i costumi di Marie-Laure Lasson, le musiche originali di Klaus Badelt e interpretato da Dany Boon (nome d’arte di Daniel Hamidou), Laurence Arné, Noémie Schmidt e Patrick Ridremont che nella commedia interpreterà la parte di Cédric.

La trama segue le peripezie di François Gautier (ruolo interpretato proprio dal comico, attore, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico francese Dany Boon), musicista di gran talento, conosciutissimo da tutti per la sua estrema avaria.

François Gautier è un tirchio in piena regola la cui vita è scandita in funzione di un unico obiettivo: non mettere mai mano al portafoglio. Risparmiare infatti gli dà gioia e serenità, mentre solo l’idea di dover mettere mano al portafogli lo fa sudare freddo.

Tutto nella sua vita però cambierà, nel momento in cui conoscerà due donne: una è Valérie ( ruolo interpretato da Laurence Arné), donna della quale si innamorerà perdutamente, mentre l’altra è Laura (interpretata da Noémie Schmidt) che scoprirà essere la sua figlia della quale non ne conosceva assolutamente l’esistenza.

François si ritroverà così costretto a mentire per riuscire a nascondere, il più possibile, il suo terribile difetto… e sarà proprio così che inizieranno per lui i problemi, che gli faranno capire che, a volte, mentire può costare davvero molto caro!

Insomma si tratterà di una commedia da non perdere, in cui si ride tanto, ma nello stesso tempo in cui ci si commuove, che ha come unico progetto la riflessione: riflessione sulla tirchieria del personaggio di François Gautier, riflessione sulla società che lo circonda e riflessione sul modo in cui ciascuno di noi percepisce i comportamenti degli altri.

Cosa ne pensa l’autore

Sonia Verardo - Una commedia sicuramente molto divertente e nello stesso tempo riflessiva. La "tirchiaggine" è già di per sé un argomento che fa sorridere in molti, ma credo lo sarà ancora di più nel caso di François Gautier che si troverà improvvisamente a dover spendere tutti i soldi che, con tanto amore, ha risparmiato giorno dopo giorno. Chissà cosa combinerà per nascondere questo suo lato, così taccagno, alla nuova compagna e alla figlia ritrovata. Insomma, credo si tratti di un film davvero da non perdere!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!