Iscriviti

Serata Champions: bene il Milan, disastro Napoli

Il Milan supera il Celtic 3-0, mentre il Napoli si ferma col Borussia, ora gli serve il miracolo

Calcio
Pubblicato il 27 novembre 2013, alle ore 12:42

Mi piace
0
0
Serata Champions: bene il Milan, disastro Napoli
Pubblicità

Serata agrodolce per le squadre italiane in Champions League, con il Milan che ritrova se stesso a Glasgow vincendo per 3-0, risultato positivo per la qualificazione agli ottavi, e il Napoli che, con un’amarissima sconfitta a Dortmund per 3-1, rischia di dire addio alla competizione. Per la qualificazione, infatti, servirà un’impresa, dovendo il Napoli battere l’Arsenal con almeno 3 gol di scarto, dando per scontata una vittoria del Borussia in casa del Marsiglia fermo ancora a zero punti.

BORUSSIA/NAPOLI – A Dortmund il Borussia parte forte e già all’8’ ottiene un calcio d’angolo. Fernandez abbraccia Lewandowski, l’arbitro lo punisce con il rigore e l’ammonizione. Trasforma Reus che spiazza Reina ed è 1-0. Il Napoli reagisce e al 29’ colpisce il palo con Callejon. Da qui comincia la partita personale di Reina che salva il risultato a più riprese con parate e prodezze a ripetizione. Il secondo tempo vede un Napoli in avanti alla ricerca del pareggio ma il Borussia appare cinico e cattivo e sfrutta gli innumerevoli errori di impostazione e disimpegno del Napoli che solo la serata di grazia di Reina salva dalla disfatta. Eppure, nonostante un grande portiere, il Napoli subisce il secondo gol in contropiede al 60’ con Blaszczykowski. Il Napoli reagisce segnando il gol del 2-1 con Insigne entrato al posto di Callejon e la partita sembra mettersi di nuovo bene per il Napoli. Ma l’ennesimo errore in disimpegno di Armero, consegna la palla al Borussia e Aubameyang segna il gol del definitivo 3-1. Il Napoli appare molle e troppo ingenuo per un Borussia Dortmund che al contrario fa della determinazione e del cinismo la sua arma migliore. Sinceramente non si può pensare di andare avanti in Champions con una squadra che non pratica pressing e che solo la bravura del portiere ha salvato da una severa lezione, visti gli errori di impostazione e disimpegno che regolarmente regalavano agli avversari la loro arma migliore: il contropiede!

CELTIC/MILAN – Il Milan, invece, vince facile a Glasgow, dove gli avversari sono parsi poca cosa, ma si registra comunque un’ottima partita dei rossoneri che finalmente trovano gioco e fluidità di manovra. I gol arrivano al 12′ con Kakà, autore di un’ottima partita condita dal gol ma anche da movimento e assist ad aprire gli spazi, al 48′ con Zapata su assist di Kakà e al 59′ finalmente con Balotelli dopo circa un mese e mezzo di digiuno. Come già detto il Milan è apparso fluido nella manovra e poco importa se gli avversari poco abbiano fatto per contrastarlo. Si registra un immenso Kakà che, arrivato come un giocatore a fine carriera, si rivela fondamentale non solo per la forma ritrovata ma per l’esempio che dà di professionalità e serietà: complimenti al Milan per averci creduto e forse, in questo caso, Galliani merita un grazie… Peccato solo che il Barcellona, perdendo con l’Ajax abbia di nuovo rimescolato le carte per il secondo posto valido per la qualificazione agli ottavi.

Gli altri risultati: Zenit – Atletico Madrid 1-1; Basilea – Chelsea 1-0; Porto – Austria Vienna 1-1; Arsenal – Marsiglia 2-0; Steaua Bucarest – Shalke04 0-0; Ajax – Barcellona 2-1.

Altri video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!