Iscriviti

Roma-Fiorentina 1-0 e giallorossi matematicamente secondi in classifica

Roma con un gol di Nainggolan decide la partita. Il centrocampista belga sigla una gran rete in scivolata alla metà del primo tempo. Giallorossi in Champions League. I Viola dovranno stare attenti all'Inter.

Calcio
Pubblicato il 21 aprile 2014, alle ore 18:32

Mi piace
0
0
Roma-Fiorentina 1-0 e giallorossi matematicamente secondi in classifica
Pubblicità

La sfida più attesa delle 34° giornata è Fiorentina – Roma. Si preannuncia una sfida molto insidiosa per i giallorossi, contro una squadra che sta disputando un ottimo campionato, sopratutto in casa. Un gol del centrocampista Nainggolan consente ai giallorossi di vincere di misura contro una Fiorentina che paga, in particolar modo, l’assenza di attaccanti di peso. Da una parte, la Roma è matematicamente seconda, con l’accesso diretto alla Champions League, dall’altra la Fiorentina dovrà stare attenta nelle prossime partite, in quanto l‘Inter è sempre più vicina dal soffiare ai viola il quarto posto.

La Roma vuole portare a casa i tre punti: lo dimostra chiaramente l’allenatore Garcia schierando in campo un tridente veramente impeccabile, con Ljajic, Totti e Gervinho, supportati da Pjanic e da due esterni difensivi, Maicon e Dodò, che non fanno altro che spingere e correre sulle fasce per tutta la partita. Già in avvio si assiste ad una grande sfida: pressing altro da entrambi i lati e squadre che non sembrano voler concedere occasioni. La Roma sembra essere più attiva della Fiorentina: maggiore velocità, passaggi più precisi, maggiori idee e fantasia. Alla metà del primo tempo è, infatti, proprio così che arriva il gol giallorosso: Ljajic spezza in due la difesa e, dal limite dell’area, innesca Nainggolan che, in scivolata, anticipa un difensore viola, e soprendendo anche il portiere Neto, insacca in rete. La Fiorentina cerca subito di reagire; in realtà la squadra di Montella non fa altro che scoprirsi, senza creare delle vere palle gol. In realtà, i viola troppo spazio alle ripartenze degli ospiti. Al 42′ la squadra di casa protesta per un presunto fallo di mano di Totti, in area, su punizione di Ilicic, ma non viene concesso alcun rigore. Il primo tempo, dunque, termina 1-0 a favore degli ospiti.

Nella ripresa parte bene la Fiorentina. Gli ospiti arretrano troppo il proprio baricentro, ed i padroni di casa cercano di approfittarne. Sono diverse le azioni dei viola che, in realtà, non riescono a rendersi pericolosi e ad impensierire il portiere avversario. Le uniche conclusioni sono di Cuadrado e Pizarro, entrambe da fuori area, ed entrambe alte. La squadra di Montella sembra disputare una buona gara in termini di possesso palla e gioco, ma non riesce a concludere i passaggi decisivi. L’unica vera occasione di agganciare il pareggio è di Savic, al 25′: su punizione il difensore viola calcia alto, a pochi passi dalla porta. Brivido, dunque, per la Roma e per De Sanctis che, grazie all’imprecisione e ad alla mancanza di sangue freddo del giocatore avversario, riescono a mantenersi in vantaggio. Nel finale ancora Fiorentina per gli ultimi assalti: Matri con una gran girata trova la spalla di Toloi. I viola reclamano un rigore, ma l’arbirtro è sicuro di aver visto bene, ed ammonisce lo stesso Matri per le critiche. La partita, dunque, termina 1-0, con la Roma che conquista l’accesso diretto in Champions League ed i viola, invece, che dovranno guardarsi bene le spalle, dall’assalto finale dell’Inter.

Altri video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!