Iscriviti
Milano

Fine dell’epoca di Berlusconi, dopo 31 anni di successi

Oggi 13 aprile 2017, dopo 31 anni di era Berlusconi dove ci sono stati giorni di gloria e tantissimi trofei, il Milan passa nella mani dei cinesi a titolo definitivo.

Calcio
Pubblicato il 13 aprile 2017, alle ore 16:58

Mi piace
9
0
Fine dell’epoca di Berlusconi, dopo 31 anni di successi
Pubblicità

Oggi, 13 aprile 2017, finisce l’epoca di Berlusconi come proprietario del Milan, dopo 31 anni di gioie e di trofei; la squadra rossonera non sarà più sua, ma sarà completamente nelle mani dei cinesi.

Dopo mesi e mesi, passati a sperare che arrivasse la fine del closing con la firma dei cinesi, ieri il signor Yonghong Li è atteratto a Milano e oggi, davanti al notaio, ha posto la sua firma per l’acquisizione totale della squadra rossonera.

Era il 20 febbraio 1986 quando il presidente Silvio Berlusconi – allora solo un semplice imprenditore – decise di acquisire la squadra rossonera ridotta sul lastrico dalla vecchia gestione Farina; l’ufficialità dell’acqusito però fu resa nota solo il 24 marzo dello stesso anno. Negli anni della sua presidenza, il Milan è stato il principale protagonista sulla scena calcistica sia in campo nazionale che internazionale, oltre ai tantissimi palloni d’oro vinti dagli stessi giocatori; insomma, durante la presidenza di Berlusconi, il Milan ha vinto la bellezza di 29 trofei!

Per Berlusconi l’addio al Milan è stato proprio un colpo al cuore, visto che ha sempre detto che, per lui, il Milan era come un figlio.

Verso le 9.00 di questa mattina, si sono tutti riuniti negli studi degli avvocati Gianni, Origoni, Grippo e Cappelli, davanti al notaio Ridella, i manager di Fininvest Pellegrino e Franzosi da un lato e Yonghong Li e Han li dall’altra, dove prima si sono poste le firme per il passaggio di proprietà della squadra rossonera, poi sono stati versati sul conto della società che controlla il Milan i 370 milioni necessari a coprire la cifra per l’acquisizione del 99,93% delle quote della squadra.

Tra i primi obiettivi della nuova società cinese, c’è l’acquisto del calciatore del Chelsea, Cesc Fabregas, classe 1987 ritenuto un elemento molto valido per riportare il Milan alle sue vecchie glorie. Però, prima di questo acquisto, in casa Milan si pensa al calciatore bosniaco Kolasinac, in scadenza a giugno.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Thaira Momesso - La fine dell'era Berlusconi, da un lato è stato un bene per la società perchè non si poteva continuare in questa situazione dove gli unici acquisti erano a paramentro zero, dove non si vede un fuoriclasse non so da quanto tempo, dall'altro un pezzo della storia di questa squadra se ne va visto che grazie lui abbiamo vinto tantissimi trofei e siamo arrivati ad essere quello che siamo grazie a lui!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!