Iscriviti

Conclusi gli anticipi della sesta giornata di campionato, testa a testa Juve e Napoli

Conclusi tutti gli anticipi della sesta giornata di campionato, volano Juventus e Napoli a punteggio pieno dopo 6 giornate, bene anche la Roma che nel primo pomeriggio vince per 3-1 contro l'Udinese.

Calcio
Pubblicato il 24 settembre 2017, alle ore 10:29

Mi piace
3
0
Conclusi gli anticipi della sesta giornata di campionato, testa a testa Juve e Napoli
Pubblicità

Finiti i primi tre anticipi della sesta giornata di Serie A, vincono tutte le “big”, Roma, Napoli e Juventus, prorpio i bianconeri protagonisti nella serata contro il Torino per il primo derby dell’anno, vittoria facile per 4-0 con l’ormai solito Paulo Dybala che segna una doppietta.

Gli anticipi si aprono alle 15.00 con Roma-Udinese, vittoria per la squadra di Di Francesco per 3-1, gara aperta al 12′ con la rete di Edin Dzeko, è proprio il bosniaco a servire al 30′ l’assist per El Shaarawy che segna un gol fantastico, ed è proprio l’attaccante italiano a segnare il terzo gol e la sua personale tripletta al 45′, approfittando di uno sbaglio di Larsen in area; nel secondo tempo partita sotto controllo, all’89’ però Diego Perotti sbaglia un rigore per la Roma, il primo in carriera da quando è alla Roma, ed un minuto più tardi, al 90′, è proprio Larsen che segna il gol bandiera del 3-1.

Il secondo anticipo, SPAL-Napoli, si è giocato alle 18.00, partita all’apparenza molto semplice per la squadra di Sarri che si presenta a Ferrara conil trio titolare in attacco, a differenza dai pronostici la partita è aperta al 13′ da Schiattarella, servito da Antenucci, vantaggio che dura pochissimo ed ad un napoletano (Schiattarella) risponde un napoletano, Insigne, al 14′; si va all’intervallo sul risultato di 1-1, nel secondo tempo è Callejon a sbloccare il risultato al 72′, gol e assist per lo spagnolo oggi, ma la SPAL continua ad attaccare ed al 78′ raggiunge il pareggio con Viviani, il gol partita è segnato da Ghoulam all’83′, partita che si conclude sul risultato di 3-2, partita molto bella e ricca di gol, anche se da parte dei partenopei ci si aspettava una partita dominata, anche se vanno fatti i complimenti alla SPAL per la partita giocata oggi a visto aperto, come fatto anche a San Siro contro l’Inter.

Il sabato degli anticipi si è concluso con il primo derby dell’anno, il derby della mole, Juventus-Torino all’Allianz Stadium, partita dominata dai bianconeri e vinta per 4-0, gara aperta al 16′ dall’ormai solito Paulo Dybala, gara influenzata anche dall’espulsione di Baselli al 24′, da quel momento in poi è dominio Juve e al 40′ Juan Cuadrado serve Pjanic che insacca di prima il raddoppio bianconero, si va al riposo sul risultato di 2-0; nel secondo tempo la musica non cambia e al 57′ la Juventus sigla il terzo gol da corner, dove Alex Sandro, servito da Pjanic, insagga un meraviglioso gol di testa, all’80’ entra anche Gonzalo Higuain, che nelle prime giornate è sembrato poco in forma, proprio su un azione di Higuain, Dybala al 91′ segna un altro gol, doppietta personale, e definitivo 4-0.

Dopo sei giornate Paulo Dybala si conferma capocannoniere del torneo, con 10 gol segnati in 6 partite, dietro alla ‘Joya’ ci sono Dzeko, Icardi, Immobile e Mertens, con l’argentino Icardi che domani dovrà affrontare il Genoa per poter avvicinare la Juventus e avvicinare anche Dybala nella classifica dei capocannonieri.

Domani la Serie A si aprirà alle 12.30 con Sampdoria-Milan, seguita alle 15.00 da Cagliari-Chievo, Crotone-Benevento, Inter-Genoa, Verona-Lazio, alle 18.00 si giocherà Sassuolo-Bologna, la sesta giornata di Serie A si concluderà alle 20.45 con Fiorentina-Atalanta.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Giuseppe Pio Madeo - Dopo sei giornate sembra chiaro che le squadre da battere quest'anno sono Juventus e Napoli, con i bianconeri che sembrano aver trovato, con Matuidi, la quadratura del cerchio per il loro stile di gioco, mentre i partenopei oggi non hanno brillato particolarmente. Ma attenzione alle varie Roma, Inter, Milan (che finalmente sono tornate) e Lazio che sicuramente non resteranno a guardare le altre a contendersi il titolo di campioni. Chi vincerà il campionato?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!