Iscriviti

Champions League: Real e Atletico in semifinale

Una tripletta di Cristiano Ronaldo e alcuni errori arbitrali consentono al Real Madrid di eliminare il Bayern Monaco. Basta un pari all’Atletico per mettere fine alla favola del Leicester

Calcio
Pubblicato il 19 aprile 2017, alle ore 00:39

Mi piace
19
Preferiti
0
Champions League: Real e Atletico in semifinale
Pubblicità

Sono Atletico Madrid e Real Madrid, finaliste della passata edizione, le prime due semifinaliste della Champions League 2016-2017. Non è stato facile per entrambe le squadre spagnole sbarazzarsi delle avversarie.

L’Atletico Madrid di Diego Simeone, dopo aver vinto di misura al Vicente Calderon, con un calcio di rigore trasformato da Griezmann, passa il turno grazie al pareggio per 1-1 in casa dei campioni d’Inghilterra del Leicester. Gara subito in discesa per gli spagnoli, che al 26’ passano in vantaggio grazie al gol di Saúl Ñíguez, dopo un avvio di gara a ritmi blandi. La squadra di Simeone a questo punto bada solo a difendersi, consapevole che gli inglesi devono segnare tre gol per passare il turno.

Nel secondo tempo Vardy e compagni provano a riaprire la gara ed è proprio il centravanti a segnare al 61’ il gol del pari che riaccende le speranze dei padroni di casa. Ma l’assedio finale non cambia le sorti della gara, e così l’Atletico Madrid conquista l’accesso alla semifinale e continua la rincorsa verso quel trofeo perso in finale per due volte negli ultimi tre anni.

Al Santiago Bernabeu va in scena una sorta di finale anticipata tra il Real Madrid, detentore del trofeo, e il Bayern Monaco. I tedeschi devono ribaltare la sconfitta per 2-1 subita una settimana fa all’Allianz Arena. Dopo un primo tempo senza grossi sussulti, nella ripresa la gara si infiamma. Un fallo in area di Casimiro su Robben regala il penalty che Lewandowski trasforma accendendo il match. Dopo l’errore di Vidal, che spreca la palla del raddoppio, i blancos pareggiano con Cristiano Ronaldo, ma una sfortunata autorete di Sergio Ramos manda la gara ai tempi supplementari.

Prima della fine dei 90 minuti arriva la prima decisione contestata del direttore di gara, che sventola il secondo cartellino giallo a Vidal che lascia i suoi in 10. Nell’extra time protagonista ancora Cristiano Ronaldo e la terna arbitrale: il portoghese segna altri due gol e il guardalinee non vede le posizioni in offside di CR7. Per il Bayern Monaco è il colpo di grazia con il punteggio che viene fissato sul 4-2 dal gol di Asensio e con il Real Madrid che per la settima volta consecutiva approda alle semifinali di Champions League.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Costantino Ferrulli - Continua il dominio delle squadre spagnole ed in particolare delle due formazioni di Madrid. Anche in questa edizione di Champions, Atletico e Real approdano alle semifinali in maniera differente. La squadra di Simeone con un gioco che bada molto a non prenderle e il Real che invece segna gol a grappoli, ma questa sera deve ringraziare anche il direttore di gara e qualche aiutino di troppo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!