Iscriviti
Roma

28 anni di amore : Totti saluta la sua Roma

Oggi l'ultima partita con la maglia giallorossa, del mitico Francesco Totti, con la sua Roma che lo ha incoronato Re. Il saluto del capitano ha emozionato proprio tutti

Calcio
Pubblicato il 28 maggio 2017, alle ore 23:06

Mi piace
14
0
28 anni di  amore : Totti saluta la sua Roma
Pubblicità

619 partite e 250 gol con la maglia della Roma: Francesco Totti, una leggenda. La sua Roma, quella Roma che oggi, nella sua ultima partita, era tutta lì ad omaggiarlo.

I tifosi, tra commozione e infinita ammirazione, erano in tantissimi ad indossare la mitica maglia numero dieci che oggi, Totti, ha indossato per la sua ultima volta, nell’ultima partita della sua lunga ed eccezionale carriera.

Prima dell’inizio della partita un aereo con uno striscione con la scritta “Grazie Capitano” ha sorvolato il cielo dell’Olimpico, l’intero stadio colorato con cartoncini giallorossi, la musica del Gladiatore in sottofondo, i ragazzi delle giovanili che stendono sul prato un’enorme maglietta giallorossa con il numero 10, Ilary che indossa la maglia ‘6 unico‘ come quel ‘6 unica’ che lui le dedicò durante un derby: tutto in onore dell’ottavo Re di Roma.

Tra i più completi atleti del calcio italiano, Totti è stato “eccezionale” anche perché restando tutta la carriera a Roma ha guadagnato qualcosa che non ha prezzo: la gratitudine. E fino all’ ultimo ha dimostrato di meritarsela. Infatti, oggi al termine della sua ultima partita con la Roma, Francesco Totti è tornato in campo per la sua festa d’addio, con moglie e figli, tra le lacrime sue e dei tanti tifosi sugli spalti e anche di coloro che guardavano da casa in Tv.

Visibilmente commosso lui stesso, a centrocampo, dopo aver lanciato un pallone in curva e averci scritto sopra “Mi mancherai”, ha preso il microfono e ha letto, con il foglio del discorso in mano, il suo saluto in lacrime in un Olimpico in un silenzio surreale.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Maria Guerricchio - Oggi è finita anche la mia giovinezza e, come ha detto lui, si prende atto di diventare adulti.. Esce di scena l'ultima costante rimasta da oltre vent'anni a questa parte in un calcio che, raramente, ha visto tali valori. Grazie Fuoriclasse e grazie grande uomo che con la tua umiltà ed ironia hai insegnato tanto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!