Iscriviti

Preparare dolci combatte lo stress e la tristezza

Ci avete mai fatto caso a quanto sia appagante preparare dolci? Infatti farlo combatte lo stress e la tristezza senza contare al coccolarci nel mangiarli

Benessere
Pubblicato il 5 luglio 2017, alle ore 17:20

Mi piace
18
1
Preparare dolci combatte lo stress e la tristezza
Pubblicità

Arriva da alcuni esperti americani la notizia che preparare dolci combatte lo stress e la tristezza, l’effetto positivo aumenta se li prepariamo per le persone che teniamo a cuore. Quindi, a quanto sembra, non solo mangiare dolci porta benefici a livello psicologico e ci tira su di morale.

Donna Pincus, professoressa associata di psicologia e neuroscienza dell’Università di Boston, ci spiega che preparare dolci ci permette di esprimere la nostra creatività e rilassarci proprio come quando si dipinge o si suona uno strumento. Secondo Susan Whitbourne, professoressa di psicologia e neuroscienze dell’Università del Massachusetts, ci sono sentimenti e cose che non riusciamo del tutto ad esprimere a parole, quindi il gesto del regalare un dolce fatto da noi a una persona, ci permette di esprimere ciò che non riusciamo a dire. Usare questa tecnica comunicativa però non deve escludere del tutto il dialogo ma accompagnarlo, è ciò che afferma Julie Ohana, operatrice socio-sanitaria e terapista di arte culinaria.

Julie Ohana continua con lo spiegarci che, visto quanto preparare i dolci richiede concentrazione, è come compiere una vera e propria terapia antistress. La concentrazione che utilizziamo nel dosare gli ingredienti, valutare le consistenze ed i sapori, fare attenzione ai tempi di cottura e, infine, gustare un dolce in tutta tranquillità mangiandolo e sentendone il profumo, è come meditare. Tutti questi gesti sono indispensabili anche quando prepariamo il dolce per qualcuno e, mentre pensiamo ai dettagli, siamo proiettati con il pensiero anche alla condivisione del dolce e ne siamo felici.

Passo dopo passo, la preparazione del dolce, ci distrae dai pensieri negativi che ci causano stress tenendoci impegnati in un’attività manuale che alla fine ci porterà anche soddisfazione. Il vincitore dell’edizione 2012 di The Great British Bake off, John Whaite ha affermato che, in passato, preparare dolci lo ha aiutato ad affrontare una psicosi maniaco-ossessiva di cui soffriva.

Infine, la professoressa Whitbourne ci spiega come abbia un effetto positivo su di noi l’altruismo che mettiamo nel preparare e regalare un dolce a qualcuno. Sapere che stiamo compiendo una buona azione migliora i rapporti con le persone, infatti l’effetto benefico lo si ha solo se si prepara un dolce per condividerlo con chi pensiamo che lo apprezzerà e non per superare qualcuno in bravura o richiedere attenzioni.

Ma se la nostra vocazione non è la cucina e non amiamo metterci ai fornelli, anzi al contrario ci provocano stress, meglio non affrontare questa attività poichè non avrà effetti benefici sulla nostra mente e sul nostro umore.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Rita Serretiello - Quando preparo un dolce, prima di tutto, devo avere voglia di farlo e, in genere, lo preparo soprattutto per il piacere di condividerlo con chi mi sta attorno. Ho, dunque, già sperimentato, quando sia gratificante e antistress cimentarsi in preparazioni dolci. C'è una certa dose di eccitazione quando si pensa al sapore finale anche solo variando un ingrediente ed è sempre bello far felice anche qualcun'altro e vedere un sorriso quando assapora qualcosa che gli piace.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!