Iscriviti

I dieci cibi per evitare l’alitosi

Ecco una classifica dei dieci cibi che aiutano a contrastare problemi digestivi e batteri, che sono la principale causa dell'alitosi ed a rendere la nostra bocca a prova di bacio

Benessere
Pubblicato il 13 giugno 2017, alle ore 19:13

Mi piace
22
2
I dieci cibi per evitare l’alitosi
Pubblicità

L’alito cattivo o alitosi è il cattivo odore dell’alito e può avere cause diverse come alterazioni della bocca e dei denti, disturbi di origine digestiva e del fegato e problemi delle vie respiratorie. Queste possibili cause vanno ricercate e corrette con una soluzione radicale. Tuttavia l’impiego di alcune piante può ridurre l’entità del disturbo.

Le ciliegie sono ricche di antocianine, sostanze utili per l’eliminazione di gas liberati dalle sostanze in putrefazione, inoltre grazie alla presenza di vitamina C di cui sono particolarmente ricche, le ciliegie stimolano la produzione di saliva, aiutando a mantenere un alito fresco. 

Ricca di vitamine del gruppo A e C, la lattuga aiuta l’alito a mantenersi fresco. Contine calcio che aiuta a rafforzare la dentatura. Se consumata a fine pasto pulisce i denti dai residui di cibo e a prevenire il cattivo odore. Il latte intero è l’antidoto per eccellenza dell’aglio e della cipolla.

Le pere hanno un forte potere mucolitico, oltre ad essere una riserva naturale di vitamine del gruppo C. Contengono anche fibre insolubili capaci di prevenire la stipsi, una delle cause principale dell’alitosi. Ricco di polifenoli e bioflavonoidi, il tè verde è un antibatterico naturale per bocca e denti. Queste sostanze infatti, neutralizzano i composti sulfurei responsabili dell’ alitosi.  Inoltre, sono un valido aiuto per la prevenzione della carie.

Ottimo lo yogurt, da preferire quello senza zuccheri aggiunti perché contribuisce a prevenire l’alitosi. Ottimi anche succo di carote dal momento che il betacarotene protegge dalle infezioni gengivali; ed il limone, che grazie al suo elevato contenuto di vitamina C, aiuta a combattere l’ enzima responsabile dell’alito cattivo. 

La quinoia, pianta erbacea, è in grado di diminure l’acidità gastrica e tutti i disturbi correlati allo stomaco, come l’ulcera e la gastrite. Ricchi di flavonoidi, sali minerali, carotenoidi e oli essenziali, oltre a portare benefici a livello digestivo i semi di finocchio sono anche un valido rimedio contro l’alitosi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Paola Assandri - L' alitosi è un disturbo fastidioso sia per chi ne soffre sia per chi deve sopportare i miasmi, e in alcuni casi arriva anche ad influenzare i rapporti interpersonali. Sicuramente partendo da una buona igiene del cavo orale siamo a metà dell'opera, ma facendo tesoro di questi semplici consigli possiamo migliorare ancora di più la nostra salute generale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!