Iscriviti

Formaggio sulla pasta: ecco perché fa bene alla salute

È vero che il formaggio grattugiato sulla pasta fa male e fa ingrassare? Scopriamo quali sono le sostanze nutritive che qualche cucchiaino di parmigiano sulla pasta può apportare al nostro organismo.

Benessere
Pubblicato il 17 giugno 2017, alle ore 13:26

Mi piace
22
2
Formaggio sulla pasta: ecco perché fa bene alla salute
Pubblicità

Un saggio detto popolare recita: “Non ti alzare mai da tavola, se la bocca non sa di formaggio”. In effetti i latticini stagionati hanno il lato positivo di conferire un gradevole sapore ai primi piatti e saziare più rapidamente, se spolverati sulla pasta.
Molto frequentemente quando ci si trova davanti un abbondante piatto di pasta viene il dubbio se aggiungere o meno il formaggio – nello specifico il grana padano o il pecorino – per conferire più sapore al primo piatto: le perplessità e i sensi di colpa dopo aver mangiato potrebbero essere molti.

Ma è realmente vero che il formaggio sulla pasta fa male alla salute e potrebbe fare ingrassare? Innanzitutto occorre precisare  che il suddetto alimento non è nocivo per la salute e non fa aumentare di peso. O più semplicemente, per evitare che ciò avvenga è necessario moderare le quantità, così come accade per qualsiasi altro tipo di alimento.

Troppo spesso in molti si astengono dall’aggiungere il formaggio grattugiato sulla pasta per paura di assumere troppe calorie o incrementare il proprio livello di colesterolo sanguigno. Vediamo se aggiungere qualche cucchiaino di parmigiano o grana può realmente essere pericoloso per l’organismo.

L’apporto nutrizionale fornito da 2 cucchiaini di formaggio grana o parmigiano è di soltanto 38,5 calorie totali. Questa dose assicura al nostro organismo circa 3 grammi di proteine 2,8 grammi di grassi, 0,07 grammi di sodio e 1,16 grammi di calcio. In quantità minori sono inoltre contenuti altri micronutrienti importanti quali lo zinco, il selenio, la Vitamina A e il Retinolo.

Vale dunque la pena aggiungere 2 cucchiaini di formaggio grattugiato sulla pasta o sul risotto, per far sì di introdurre essenziali sostanze nutritive per il nostro organismo, senza  penalizzare le calorie totali quotidiane. Chiaramente non occorre esagerare con le quantità e, soprattutto, non bisogna consumare i formaggi fuori pasto, poiché sono molto sostanziosi e non rappresentano uno spuntino.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Gloria La Barbera - È oltremodo noto a tutti che ai buongustai italiani piace "far nevicare il formaggio con il cucchiaino” su un invitante piatto di rigatoni o spaghetti. Al di là delle tradizioni culinarie popolari e alle preferenze personali dei pasta-lovers, ritengo che due cucchiaini scarsi di parmigiano o pecorino non abbiano mai compromesso le condizioni di salute di nessuno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!