Iscriviti

Cellfina: un nuovo trattamento per ridurre la cellulite

Anche in Italia è arrivato Cellfina, un trattamento, approvato dalla Food and Drugs Administration, capace di ridurre la cellulite in modo non eccessivamente invasivo e prolungato nel tempo

Bellezza
Pubblicato il 17 maggio 2017, alle ore 13:15

Mi piace
16
0
Cellfina: un nuovo trattamento per ridurre la cellulite
Pubblicità

Siete pronti per l’estate e per la prova costume? Per circa 14 milioni di donne italiane si presenterà purtroppo il problema della cellulite.

Per far fronte a questo inestetismo e combatterlo alla radice, da oggi c’è Cellfina. riconosciuto dalla Food and Drugs Administration (FDA) americana. Si tratta di un nuovo trattamento poco invasivo, presentato dalla Merz Pharma Italia, che, attraverso l’utilizzo di sottilissimi aghi, a una profondità che va dai 6 ai 10 mm, recide i setti fibrosi del pannicolo adiposo, i quali sono i responsabili principali della pelle a buccia d’arancia.

Alla fine del trattamento, che dura meno di un’ora e necessita della sola anestesia locale, rimane solo un piccolo edema, che scompare nell’arco di 5-6 giorni. Nei dieci giorni successivi è comunque consigliabile indossare una guaina contenitiva.

Gli effetti possono protrarsi fino a tre anni dal trattamento.

L’efficacia di questo dispositivo è stata testata su 55 donne adulte, dimostrando una riduzione della cellulite, più o meno marcata a seconda dei casi, nel 100% dei casi. La percentuale di soddisfazione delle pazienti trattate è del 94% a un anno dal trattamento, del 96% dopo due anni e del 93% dopo tre anni. I risultati di questa sperimentazione sono stati presentati in occasione dell’ultimo meeting della Società Americana di Chirurgia Plastica Estetica (ASAPS).

Ezio Frisa, ceo della Merz Pharma Italia, ha commentato: “Cellfina sottolinea l’impegno della nostra azienda a investire in ricerca e innovazione per essere sempre accanto a chirurghi, dermatologi e medici con soluzioni efficaci e sicure per soddisfare le esigenze dei pazienti”.

Cellfina è già disponibile in Italia, in un numero selezionato di centri medici autorizzati.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Francesca Paola Scimenes - Dal momento che più dell'80% delle donne italiane, anche giovanissime, soffrono di questo brutto inestetismo (la cellulite), penso che questo dispositivo possa essere la soluzione ideale per ridurla e in modo quasi definitvo. Inoltre questo dispositivo si presenta come innovativo perché efficace, mini invasivo e perchè non richiede grossi tempi di recupero.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!