Iscriviti

NBA Playoffs 2017, 20 maggio: Golden State ad un passo dalla finale

La vittoria per 120 a 108 in casa dei San Antonio Spurs segna in modo indelebile la finale della Western Conference, i Warriors sono ad un passo dalla terza finale NBA consecutiva, per gli Spurs vincere assume toni miracolosi.

Basket
Pubblicato il 21 maggio 2017, alle ore 18:32

Mi piace
8
0
NBA Playoffs 2017, 20 maggio: Golden State ad un passo dalla finale
Pubblicità

Nella notte degli NBA Playoffs di 20 maggio 2017 si è disputata gara 3 della finale della Western Conference tra i San Antonio Spurs e i Golden State Warriors. 
Nel primo quarto la gara è spettacolare ed equilibrata, San Antonio fa valere il suo bel gioco e le grandi giocate dei suoi maggiori interpreti e riesce a rimanere in vantaggio per 33-29.

Nel secondo periodo arriva la prima sferzata alla partita da parte dei Warriors, che arrivano ad avere anche 12 punti di margine sui Spurs e nel finale gli ospiti chiudono in vantaggio con un buon 64-55, ribaltando gli esiti del primo quarto. 
Il terzo quarto è fatto di tanto equilibrio, i Warriors continuano a spingere, raggiungono un vantaggio massimo che rasenta i 20 punti e giungono a conclusione del periodo con un risultato del tutto simile a quello del secondo periodo, 100 a 88 per i Warriors.

Nel quarto periodo le squadre si atteggiano in modo prudente e difensivo: tutto questo non favorisce che i Warriors, che portano tranquillamente la gara a segno con il punteggio di 120 a 108.

Per i Warriors prova superlativa di Kevin Durant, che mette a segno una prova di valore da 33 punti, 10 rimbalzi e 4 assist; Stephen Curry marca 21 punti, 5 rimbalzi e 3 assist, Klay Thompson segna 17 punti e JaVale McGee mette a referto 16 punti. I Spurs segnano 18 punti e 5 rimbalzi con LaMarcus Aldridge.

La serie va sul 3-0 e i Warriors sono ad un passo dalla finale NBA, dove attendono alle porte probabilmente i Cleveland Cavaliers per la possibile terza finale tra queste due squadre che egemonizzano il panorama della NBA.

Negli Spurs le assenze di Kawhi Leonard e di Tony Parker sono troppo pesanti e la squadra ne sta risentendo: comunque Golden State si presenta completa in tutti i reparti – avere Andre Iguodala e David West come riserve è un lusso – e si appresta a riconquistare l’anello perso lo scorso anno contro Cleveland.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Claudio Bosisio - La gara 3, la più equilibrata di queste finali di Conference, è stata decisa nel secondo quarto, quando i Warriors hanno rimontato lo svantaggio ed hanno chiuso avanti per nove punti, mentre per il resto la gara è vissuta su un pari di fatto. Il 3-0 nella serie dei Warriors permette loro di guardare già alla finale NBA e prepararsi con tutta calma in caso di vittoria anche in gara 4., dove gli Spurs dovranno inventare qualcosa per superare i Warriors e le assenze di Kawhi Leonard e Tony Parker.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!