Iscriviti

Renault Twingo compie 20 anni

Minimal ed anticonformista per eccellenza, la citycar Renault Twingo compie 20 anni. Emblema degli anni Novanta fatto di colore e semplicità, con gli occhi da ranocchia e la seconda fila scorrevole ha rivoluzionato il mondo delle piccole

Auto
Pubblicato il 4 dicembre 2013, alle ore 19:20

Mi piace
0
0
Renault Twingo compie 20 anni
Pubblicità

Renault Italia in questi giorni ha celebrato i 20 anni della Renault Twingo, la city car che ha fatto storia. Con i suoi occhi da “ranocchia”, la sua forma arrotondata e i sedili che si trasformavano in un vero e proprio letto a due piazze, la Renault Twingo si è subito distinta come un prodotto post moderno, dal design fortemente personalizzato e originale.

Ricordo quando, al Salone dell’Automobile di Parigi del 1992, un carosello di coloratissime Twingo fece ingresso nello stand Renault, generando subito un grande entusiasmo. Fu una soddisfazione enorme, l’anticipazione di quello che nel giro di 20 anni sarebbe diventato un mito” dichiara Yves Dubreil, capo progetto della prima Twingo.

L’aria scanzonata e simpatica della prima Renault Twingo lascia il posto all’aspetto grintoso della seconda generazione di Twingo, presentata nel 2007, e successivamente al restyling del 2011 che porta la firma del designer Renault, l’olandese Laurence Van Den Acker, che ne ha ridefinito le linee sulla base delle nuove tendenze stilistiche.

Quest’auto è riuscita a interpretare perfettamente la filosofia di Mies Van Der Rohe: Less is More. Nella semplicità delle forme si trova una vera genialità, possibile solo grazie all’efficacia dell’innovazione, uno dei cardini di Renault” dichiara Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione e Immagine Renault.

La storia: un progetto ambizioso

Nel 1989, Renault chiede a Yves Dubreil, Direttore di Progetto, di immaginare una piccola compatta, ultra-pratica, economica e confortevole, che non dovrà però collocarsi come diretta concorrente della sorella maggiore Clio. La progettazione della Renault Twingo è dettata da una strategia di “design to cost”: proporre un’auto compatta, dal design innovativo e accattivante, a un prezzo ragionevole. La caccia al superfluo permette di proporre, in compenso, delle innovazioni uniche come la panchetta posteriore scorrevole.

Una gamma semplice

Contrapponendosi alle gamme commerciali, ricche e diversificate, la Twingo propone un’offerta unica: una sola versione con un’unica motorizzazione 1.2 da 55 CV ed un unico livello di allestimenti per gli interni, riconoscibile dai suoi alzacristalli e dai suoi comandi in plancia colore verde mela. Al lancio, la Twingo propone quattro tinte: blu oltremare, rosso corallo, verde coriandolo e giallo india e solo due opzioni disponibili, il tetto apribile in tela e il climatizzatore.

Piccola fuori, grande e modulabile dentro

La Renault Twingo beneficia di una struttura monovolume, che consente una migliore suddivisione dello spazio tra vano motore e abitacolo. Le ruote sono disposte ai quattro angoli del veicolo e sono disponibili in un’unica dimensione, così come il motore, anch’esso proposto in un’unica versione.

Queste caratteristiche vincenti consentono di ottimizzare il volume interno: al lancio, Twingo è leader del segmento delle piccole per altezza, larghezza e raggio alle ginocchia, soprattutto grazie all’innovativa panchetta posteriore scorrevole. La modularità della Twingo consente anche di proporre un letto di fortuna a due piazze: una prestazione esclusiva, che sottolinea il carattere intelligente e versatile del modello.

Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!