In casa Nissan hanno deciso di portare al debutto un dispositivo che potrà rivoluzionare quella che fino ad oggi è stata la modalità tradizionale di guidare l’auto. L’intenzione dei giapponesi è infatti quella di far assolvere ad un solo pedale la duplice funzione di acceleratore e di freno.

Quello che a molti sembrerà un qualcosa di decisamente impossibile, nella realtà sarà invece presto disponibile sul mercato grazie al lancio della nuova generazione della Nissan Leaf. L’elettrica per antonomasia sarà presentata il prossimo 6 settembre; tale occasione sarà sfruttata anche per far debuttare il sistema denominato e-Pedal. Il dispositivo, facente parte di un pacchetto più ampio che prende il nome di ProPilot, avrà il compito di poter permettere di aumentare e diminuire la velocità con un solo pedale.

In altre parole, la presenza del freno sarà quasi del tutto inutile. Quasi del tutto in quanto il pedale continuerebbe comunque a rimanere, ma verrebbe utilizzato con vigore solo nel caso di frenata di emergenza. Come hanno assicurato i tecnici nipponici, “con un solo pedale sarà possibile coprire il 90% dei compiti alla guida migliorando l’esperienza di guida, liberando il conducente dai compiti più noiosi e stressanti, soprattutto in condizioni di traffico e in città”.

Grazie a questo ritrovato, si punta a limitare la ripetitività di alcuni movimenti eseguiti soprattutto in condizioni di traffico intenso. Di fatto, si aggiunge però anche un ulteriore tassello a quello che è lo sviluppo dell’intelligenza artificiale indirizzata all’obiettivo finale della guida autonoma.

Come già anticipato, e-Pedal fa parte – infatti – di un pacchetto tecnologico più ampio denominato ProPilot. Tale sistema, già attivo sulla Nissan Serena, ha il compito di agire su freno, acceleratore e sterzo, al fine di gestire la marcia all’interno di una singola corsia di marcia. Il ritrovato funziona solo per velocità inferiori a 100 km/h, e solo nel caso in cui le mani siano appoggiate sul volante: diversamente, il sistema si disattiva automaticamente nel giro di qualche secondo.