Iscriviti
scrivi

Multe auto 2016: è Milano la capitale d’Italia

Sul numero di marzo di Quattroruote è stata stilata la classifica degli automobilisti italiani più bersagliati dalle multe durante il 2016. Con 157 milioni di euro incassati, è la città di Milano a svettare su tutte le altre.

Auto
Pubblicato il 2 marzo 2017, alle ore 18:37

Mi piace
18
Preferiti
0
Multe auto 2016: è Milano la capitale d’Italia
Pubblicità
Interessi da seguire
  • correlati
  • commenti

Quale città italiana ha incassato di più nel 2016 grazie alle multe? A rispondere a questo quesito ci ha pensato Quattroruote. Secondo l’inchiesta condotta dal popolare mensile automobilistico, lo scorso anno ad essere maggiormente tartassati sono stati i milanesi.

Emerge così che il capoluogo lombardo grazie alle multe ha potuto incassare ben 157 milioni di euro, confermando la sua prima posizione in assoluto nel panorama italiano. E dire che rispetto all’anno precedente le entrate raggranellate dai “ghisa” sono diminuite di quasi il 22%.

Quest’ultimo dato è comunque poca cosa se confrontato con la realtà capitolina. Qui, più che di diminuzione rispetto al 2015, è più corretto parlare di un vero e proprio crollo. Il 2016 segna infatti una contrazione delle entrate che supera il 78%. Con questi risultati Roma scivola indietro, passando dal secondo al quinto posto in classifica. La riscossione si ferma a poco più di 31 milioni di euro, esattamente cinque volte meno l’importo recuperato a Milano. E la questione si fa ancor più preoccupante se si considera quale sia stato l’incasso del solo secondo semestre 2016: parliamo di una misera cifra che non raggiunge 1,2 milioni di euro.

A questo punto sarebbe opportuno approfondirne le ragioni. La drastica diminuzione è figlia di un qualche funzionario sbadato che ha dimenticato di aggiornare i dati del “cervellone”? I vigili sotto la giunta Raggi hanno deciso di incrociare le braccia? Oppure gli automobilisti romani sono improvvisamente diventati disciplinati e ligi al codice della strada?

Tra il primo posto di Milano e il quinto di Roma troviamo Torino, Firenze e Bologna. Nel capoluogo piemontese le entrate derivanti dalle infrazioni stradali raggiungono i 47 milioni di euro. Firenze e Bologna sono rispettivamente al terzo e al quarto posto: per entrambe l’incasso è pressochè simile e si attesta a 34 milioni di euro.

Un altro aspetto interessante emerso dall’indagine curata da Quattroruote riguarda le entrate pro-capite, intendendo con ciò l’importo medio per verbale emesso. Anche qui a svettare è la città di Milano, con una media per verbale pari a 116,78 euro. Al secondo posto si colloca Padova con 92,30 euro, mentre sul gradino più basso del podio troviamo Parma con 90,78 euro.

Da qui si può concludere che se a livello di entrate assolute vincono ovviamente le città più grandi, a livello di entrate pro-capite anche le città più piccole possono dire la loro: non è quindi un caso se metà delle città presenti nella top ten ha meno di 100 mila abitanti.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Antonio Sorice - L’inchiesta condotta da Quattroruote incorona Milano come città dove si incassa di più grazie alle multe. Bisogna quindi domandarsi se ciò sia dovuto agli automobilisti milanesi, particolarmente indisciplinati, oppure se è l’amministrazione comunale che ha deciso di calcare la mano per far cassa. Probabilmente entrambe le risposte sono vere, bisogna solo capire quale dei due aspetti risulterà preponderante. Il dato più eclatante riguarda però Roma, dove bisognerebbe comprendere le ragioni del crollo dell’emissione dei verbali. È chiaro che qualcuno dovrà dare delle spiegazioni, perché quanto racimolato nel secondo semestre 2016 è decisamente troppo poco.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!