Iscriviti

In Italia circolano ancora 4,5 milioni di auto Euro 0

L’anzianità media delle auto circolanti in Italia è pari a 9 anni e 6 mesi. L’11,65% è rappresentato da veicoli Euro 0, quindi con più di 25 anni alle spalle. Di conseguenza sorge un problema sia di sicurezza che di smog.

Auto
Pubblicato il 5 giugno 2017, alle ore 17:59

Mi piace
20
0
In Italia circolano ancora 4,5 milioni di auto Euro 0
Pubblicità

Stando alle conclusioni che è possibile trarre consultando una ricerca condotta dal sito Facile.it, nel nostro Paese continuano a circolare auto troppo vecchie, e di conseguenza troppo inquinanti. L’anzianità media continua a salire avendo raggiunto i 9 anni e 6 mesi. Un dato su tutti deve però far riflettere: le auto con più di 25 anni, in altre parole le Euro 0, rappresentano ancora l’11,65% delle vetture complessive che percorrono le strade del Belpaese. Parliamo di una flotta di 4,5 milioni di automobili prodotte prima del 01/01/1993, data in cui entrò in vigore l’omologazione alla classe Euro 1.

Per questa categoria introdotta grazie ad una serie di direttive finalizzate a combattere l’inquinamento ambientale, il legislatore comunitario impose per i motori a benzina l’adozione della marmitta catalitica e l’alimentazione a iniezione. Analizzando i dati elaborati dal sito specializzato nel confronto delle polizze RC, si potrebbe arrivare a supporre che le auto con più di 25 anni siano per lo più classificate come storiche. Nei fatti non è proprio così. Degli oltre 4,5 milioni di mezzi con un quarto di secolo sulle spalle, solo 800.000 sono vetture d’epoca.

Bisogna quindi rilevare che ancora oggi continuino a circolare vetture molto inquinanti, prive di qualsiasi dispositivo antinquinamento. Ma auto troppo vecchie non implicano solo problemi di smog. Anche la sicurezza è un aspetto da non trascurare. Controllo della trazione, Abs e airbag non sono certo optional che equipaggiando questo genere di vetture.

Entrando nel merito delle realtà regionali, è la Calabria a vantare il triste primato di regione con la maggior concentrazione di auto più inquinanti. Ma la Campania segue a pochissima distanza. Nel primo caso la percentuale delle Euro 0 è del 16,27%, nel secondo del 16,26%. La regione con meno auto inquinanti è invece il Piemonte (8,81%).

A livello assoluto, il maggior numero di Euro 0 circola però in Lombardia. Qui secondo le statistiche sono ben 591.000 le auto immatricolate prima del 1993. A livello provinciale il record negativo spetta invece a Roma. Nella capitale circolano ancora 345mila Euro 0.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Antonio Sorice - Le auto Euro 0 rappresentano una generazione di vetture senza alcun tipo di limitazione delle emissioni inquinanti. Oltre ad essere molto dannose per l’ambiente, sono anche prive di qualsiasi dispositivo di sicurezza elettronico. Nei primi anni ’90 il servosterzo era già di per sé un optional di lusso, mentre oggi è lo standard compreso nel prezzo di qualsiasi citycar. Le auto vecchie sono quindi non solo inquinanti, ma anche pericolose in quanto prive degli attuali dispositivi di sicurezza attiva e passiva.

Lascia un tuo commento
Commenti
Claudio Bosisio

06 giugno 2017 - 20:15:41

Io e la mia famiglia abbiamo eliminato l'ultima Euro 0 sei anni e mezzo fa, un'eternità. Com'è possibile che ci siano ancora 4,5 milioni di carrette fumanti?

0
Rispondi