Iscriviti

BMW M9: forse il 2017 è l’anno buono per la supercar tedesca

Da almeno un paio di anni il web sussurra di una possibile supercar prodotta dalla casa di Monaco di Baviera: da quanto è emerso, dovrebbe avere silhouette e scelte costruttive finalizzate ad efficienza ed alte prestazioni. Senza lesinare su lusso e comfort.

Auto
Pubblicato il 6 febbraio 2017, alle ore 23:32

Mi piace
11
1
BMW M9: forse il 2017 è l’anno buono per la supercar tedesca
Pubblicità

Da diverso tempo, si ipotizzava che la tedesca BMW volesse produrre una nuova supercar che fosse il prototipo di auto dei prossimi 100 anni della casa di Monaco di Baviera.

All’inizio, si era ipotizzato che potesse trattarsi dell’erede della M1 Procar, ma la base della nuova supercar tedesca potrebbe essere la BMW I8, con qualche rivisitazione più futuristica.

La M1 Procar venne assemblata tra il 1978 ed il 1981 dalla BMW ed ebbe vita breve, probabilmente frenata dall’eccessivo prezzo di distribuzione. In ogni caso, di tempo – da allora – ne è passato molto, e BMW potrebbe essersi orientata, come modello per la sua nuova supercar, la BMW M9 2017, su una più recente i8.

In virtù di questa ipotesi, la scocca della BMW M9 2017 dovrebbe essere in leggera fibra di carbonio, con i gruppi ottici sia anteriori che posteriori costituiti da LED: il frontale dovrebbe presentare un deflettore per l’aria particolarmente importante, con la finalità anche di minimizzare l’impatto visivo del parafango, mentre sul cofano posteriore si solleverebbe un piccolo e vezzoso spoiler.

nuova-bmw-M9

Sui lati, la BMW M9 2017 dovrebbe esibire due sole porte, che darebbero – però – accesso a un confortevole segmento di interni: quivi, potrebbe esservi una sola fila di posti, ma finiture e sedili in pelle, con un infotainment capace di controllare la sicurezza di transito, e supportare via Bluetooth gli smartphone, ai quali offrirebbe anche connettività.

Motoristicamente parlando, dovrebbero esservi due opzioni propulsive. Una termodinamica classica, a benzina, con un motore a 6 cilindri allineati, da 3.0 litri, implementati dalla tecnologia proprietaria “TwinPower Turbo” al fine di coniugare efficienza dei consumi a performance di potenza: sotto quest’ultimo aspetto, si ipotizza una potenza di 460 cavalli vapore, e di 400 Newton metri sulla trazione posteriore, con cambio manuale a doppia frizione, e 7 marce (o un cambio automatico a ben 9 rapporti).

Per quanto riguarda, invece, l‘altra propulsione, di tipo ibrido, sarebbe ottenuta affiancando al motore in oggetto 2 motorini elettrici che, in tandem col primo, e col medesimo sistema di trasmissione, porterebbero la potenza massima a 600 cavalli vapore (o 600 Newton metri di coppia motrice).

Per i prezzi, tenendo conto che si tratta solo di rumors, comunque non smentiti, la BMW M9 2017 a benzina dovrebbe costare sui 150 mila (o 136.500) dollari, mentre quella ibrida molto di più, ovvero 250 mila (o 200.500) dollari. In ogni caso, entro il 2017 in corso, se ne dovrebbe sapere di più, onde tener viva la speranza di una nuova supercar teutonica.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Scorrendo le varie fonti del web, alla ricerca di informazioni sulla BMW M9 2017, sono rimasto stupito dalla varietà di ipotesi in questione: tra l'altro, si vocifera di una supercar targata BMW dal 2015, sempre con feature un pochino riviste al rialzo. In ogni caso, sembra che le prime certezze sul telaio, e sul numero di porte, vi siano: lo stesso discorso vale in tema di motorizzazione e di potenze massime raggiungibili. Una cosa è certa: quando la M9 vedrà la luce, sarà davvero... "abbagliante"!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!