Iscriviti

"Semplicemente Rankin" in mostra alla CWC Gallery di Berlino

Il genio sregolato, provocatorio, ironico, del fotografo scozzese Rankin verrà celebrato nella mostra berlinese "Semplicemente Rankin" dal 25 febbraio all'1 aprile: un'esaustiva rassegna, contenente cinquanta opere, ripercorre la sua brillante carriera.

Arte
Pubblicato il 20 febbraio 2017, alle ore 13:36

Mi piace
25
0
"Semplicemente Rankin" in mostra alla CWC Gallery di Berlino
Pubblicità

John Rankin Waddell, conosciuto come Rankin, è uno dei più noti ed eclettici fotografi scozzesi. Nato il 28 aprile del 1966, originario di Paisley, nelle Lowlands scozzesi, è cresciuto nell’Hertfordshire.

Nel 1992, insieme a Jefferson Jack, ha fondato la rivista mensile di musica, moda, cinema, arte e letteratura“Dazed & Confused”. Numerose celebrità sono state immortalate dal suo obbiettivo tra cui Kate Moss, Madonna, Deborah Harry, Joe Strummer, Rolling Stones, la regina Elisabetta e Pete Doherty

I suoi ritratti sono apparsi sulle copertine delle più importanti riviste internazionali. Accanito sperimentatore ha creato la rivista “Hunger Magazine”, semestrale di moda, arte, musica e lifestyle con un approfondimento costante di contenuti sul web. Per Rankin carta e web sono complementari, vivono in simbiosi. Rankin ha quasi 51 anni ed è uno dei fotografi più provocatori degli ultimi vent’anni, capace di suscitare emozioni avverse, contrastanti, o lo ami o lo detesti.

Definisce la fotografia come una dipendenza: ha fotografato il pube della moglie Tuuli vestito con palline di zucchero, ha immortalato Fiona Brice dei Placebo in un carrello della spesa, ha posto la modella Kate Orr fra le fiamme ed ha trasformato il suo volto in quello di un maiale, ha ritratto la supermodella Heidi Klum nell’aggressivo “Fuck You”.

Scevro da compromessi, ironico, poliedrico, ammaliante, Rankin è il fotografo delle superstar per eccellenza. Assembla, in una sinuosa armonia, gli estremismi: attrazione e ribrezzo, bellezza e ripugnanza, sesso e amore.

Dal 25 febbraio fino al 1 aprile 2017 una mostra alla CWC Gallery di Berlino celebrerà il suo genio e la sua creatività. Un’ampia retrospettiva contenente cinquanta opere, dal 1995, illustrerà in modo esaustivo il mondo del fotografo scozzese. Presenti i suoi celebri nudi, i ritratti ed alcuni degli scatti che lo hanno reso celeberrimo nel mondo. L’esposizione è realizzata da Camera Work, che rappresenta alcuni tra i maggiori fotografi tedeschi e internazionali, creatrice nel 2012 della CWC Gallery.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Chiara Lanzini - Rankin affascina, inevitabilmente, per le provocazioni cariche di ironia e irriverenza. Ricordo le foto surreali della mostra, estrema, "Less is more": alcuni corpi intrecciati, una donna dal volto di gatto, una modella nuda che si mimetizza fra i manichini, un uomo che brucia in una strada deserta. Scatti densi di emozione, talvolta sessualmente espliciti, atti a scuotere e scioccare lo spettatore spesso, oramai, catatonico. Schizzi di vita, punti di vista ribaltati, donne e uomini osceni, consapevoli e orgogliosi di esserlo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!