Iscriviti
Napoli

San Valentino a Pompei per condividere foto di "amore pietrificato"

Interessante l'idea di 15 giovani che hanno deciso di trascorrere la giornata di San Valentino all'interno degli scavi del sito archeologico di Pompei scattando e condividendo foto che inneggiano "l'amore"

Arte
Pubblicato il 15 febbraio 2017, alle ore 23:41

Mi piace
15
0
San Valentino a Pompei per condividere foto di "amore pietrificato"
Pubblicità

15 giovani appassionati di fotografia, appartenenti alla categoria di “influence” di Instagram, – noti con il nome di “Giovani Ingers – hanno deciso di festeggiare il giorno di San Valentino immortalando, con scatti fotografici attinenti al tema dell’amore, le bellezze artistiche della città Campana che, nel 79 D.C.a causa della spaventosa e improvvisa eruzione del vulcano Vesuvio, fermò il tempo, pietrificando – è proprio il caso di dirlo – tutte le azioni che, gli abitanti, erano intenti a svolgere in quei drammatici momenti: la città in questione è Pompei.

Gli Iger, hanno visitato il sito archeologico percorrendo un particolare percorso, creato apposta per il giorno del Santo degli innamorati.

Sono stati tantissimi gli scatti pubblicati dai 15 giovani Iger che hanno riscosso un enorme successo, non solo su Instagram; grazie alla condivisione, hanno avuto una diffusione virale su tutta la rete internet, in particolare su Facebook.

Il percorso prevedeva soprattutto rappresentazioni pittoriche e, per l’occasione, è stata aperta la Domus dei Casti.

Tra le stupende foto condivise, si possono ammirare scene di amore casto e scene estremamente erotiche, ma mai volgari, e non potevano mancare foto che raffigurano l’amore dei genitori verso i propri figli.

Questo è un modo diverso per divulgare l’arte che si adatta perfettamente alle caratteristiche di usi e costumi della civiltà moderna, ma anche un modo per incuriosire e, nell’eventulità, fare apprezzare, anche ai digital native, l’arte, facendola vivere in un primo momento in modo virtuale, inculcando loro la curiosità – è quello che si spera – di “viverla” dal vivo, visitando i luoghi che ospitano le opere.

Grazie a questo tipo di iniziative, il sito di Pompei, è tra quei siti che, negli ultimi anni, ha avuto il maggior incremento in termini di visitatori e, di questo, bisogna dare il merito al nuovo DG, Adele Lagi.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Francesco Pezzuto - Davvero molto interessante l'iniziativa di questi 15 giovani che, al contrario di come spesso si sente dire in giro, sono parte attiva per "aiutare" ad apprezzare l'arte. Sfruttare la tecnologia, abbinata alla loro capacità di "influenzare" le scelte degli internauti (in questo caso di Instagram) per far apprezzare monumenti storici che, molto probabilmente, rischiano di "perdere" il proprio valore a causa dell'ignoranza in materia, specialmente - stando a quanto dicono gli addetti al settore - per quanto riguarda i cosiddetti "Digital Native".

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!