Iscriviti

Artista scolpisce il sapone usando un’antica tecnica thailandese

L'artista thailandese Narong utilizza la tradizionale tecnica thailandese di intaglio della frutta per ricavare queste incredibili opere d'arte da delle saponette.

Arte
Pubblicato il 29 maggio 2017, alle ore 22:43

Mi piace
13
1
Artista scolpisce il sapone usando un’antica tecnica thailandese
Pubblicità

La Thailandia ha una lunga e antica tradizione di intaglio della frutta e della verdura (oltre che del legno), e l’artista thailandese Narong ha deciso di applicare questa tecnica utilizzando come materia prima dei blocchi di sapone. Incidendo con estrema delicatezza degli intricati schemi su questa materia morbida, Narong è stato in grado di realizzare delle sculture incredibilmente complesse e dettagliate.

Questa forma d’arte trova le sue origini a Sukothai che, a partire dal XIII secolo, è stata la capitale storica dell’Impero Thailandese per quasi 150 anni. La storia ci dice che in preparazione al festival di Loi Krathong, una delle serve del re, di nome Nang Noppamart, iniziò ad escogitare un modo per migliorare le sue decorazioni.

Visto che questo festival richiedeva la produzione di ceste decorate da far galleggiare nel fiume, la serva Nang Noppamart decise di migliorare la sua cesta intagliando dei fiori e degli uccelli, facendo nascere così una tradizione.

Il lavoro di Narong quindi deriva da un lungo patrimonio culturale. Sebbene l’intaglio del sapone e delle verdure sia quasi del tutto scomparso dopo la rivoluzione Siamese del 1932, nei tempi moderni sta ritornando sempre più popolare grazie alla scuola infantile che ha introdotto la disciplina dell’artigianato per i bambini.

Con le sue impressionanti sculture di sapone, Narong supera i limiti del possibile realizzando sia le classiche figure floreali, sia delle tradizionali, dettagliatissime e complicatissime sculture di draghi e raffigurazioni di uccelli mitologici.
Per vedere al meglio tutte le sculture e le capacità di questo straordinario artista, basta collegarsi al suo account Instagram: krasinthusith.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Chiara Lorenzon - Di certo non sono saponette da usare tutti i giorni. Queste meravigliose sculture di sapone, di frutta e di verdura, rendono l'idea della caducità della bellezza terrena. Il sapone, la frutta e la verdura infatti non durano, sono materiali che si consumano o che deperiscono, come tutte le cose belle del mondo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!